CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Schiacciato contro il muro dalla sua auto, morto dopo sei giorni in ospedale

La vittima è un 46enne milanese, arrivato a Tavernola per trovare alcuni amici. Non ha tirato il freno a mano, la vettura lo ha travolto. Non si è mai ripreso dal coma.

Dolore e choc a Tavernola – dove era conosciuto anche se non originario della città – per la tremenda morte di Massimo Vago, 46 anni, milanese di Vittuone anche se spesso sul Lario. L’uomo una settimana fa è rimasto vittima di un pazzesco quanto incredibile incidente: l’auto dalla quale era appena sceso – evidentemente senza tirare il freno a mano – si è messa in moto in un tratto in discesa e l’ha sciacciato contro il muro dell’abitazione di alcuni amici in via Polano. Uno di loro lo ha poi trovato a terra esanime.Troppo gravi le lesioni subite. Massimo ha lottato sei giorni, in rianimazione al Sant’Anna, ma ora i medici si sono arresi. Decesso e tanti perchè.

Vago non si è mai ripreso in questi giorni: le sue condizioni sono apparse subito gravissime, quasi disperate mai uscito dal coma. I suoi familiari hanno voluto ricordarlo con un ultimo gesto d’amore: la donazione degli organi. Data del funerale e luogo ancora da fissare. Ultimo saluto probabile a Vittuone dove aveva la residenza.