CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Marco Travaglio e Michele Riondino. Due spettacoli a Milano foto

Più informazioni su

Due segnalazioni di spettacoli milanesi:

Travaglio torna a Milano

Il giornalista Marco Travaglio, dopo il sold out comasco, applauditissimo, al teatro Sociale nel gennaio scorso, torna in Lombardia, a Milano, al teatro Leonardo da venerdì 11 a domenica 13 novembre, con il recital “ ‘Slurp‘ – lecchini, cortigiani & penne alla bava al servizio dei potenti che ci hanno rovinati”.

Nel suo nuovo recital teatrale, tutto da ridere per non piangere, Marco Travaglio – con l’aiuto dell’attrice Giorgia Salari, per la regìa di Valerio Binasco – racconta come i giornalisti, gli intellettuali e gli opinionisti più servili del mondo hanno beatificato, osannato, magnificato, propagandato e smarchettato la peggior classe dirigente del mondo, issando sul piedistallo politici incapaci di ogni colore, ma(g)nager voraci, (im)prenditori falliti che hanno quasi distrutto l’Italia e stanno completando l’opera.
Un recital terapeutico, un’arma di autodifesa, un antidoto satirico che ci aiuta a guarire – ridendo – dai virus del conformismo, della piaggeria, della creduloneria, dell’autolesionismo e della sindrome di Stoccolma che porta noi italiani a innamorarci immancabilmente del Nemico. Che ci rovina e ci rapina col sorriso sulle labbra, mentre noi teniamo la testa ben affondata nella sabbia.
Marco Travaglio e Giorgia Salari in ‘Slurp‘ – lecchini, cortigiani & penne alla bava al servizio dei potenti che ci hanno rovinati”, da venerdì 11 a domenica 13 novembre –

Teatro Leonardo, via Ampère, 1 – Milano
Spettacoli – da venerdì a sabato ore 20:30 – domenica ore 16:30
Durata: 2 ore e 40 min con intervallo
Biglietti: intero € 24.00 + prev. – ridotto € 16.00 + prev. Per informazioni telefono 02/86.45.45.45 www.mtmteatro.it

 

Riondino e gli anarchici angelici

L’amicizia fra don Andrea Gallo e Fabrizio De André. E’ quella che racconta Michele Riondino al teatro Carcano di Milano  da mercoledì 16 novembre a domenica 20 novembre in “Angelicamente Anarchici. Don Andrea Gallo e Fabrizio De André”.

“I miei vangeli sono cinque: Matteo, Marco, Luca, Giovanni e Fabrizio … È la mia Buona Novella laica. Scandalizza i benpensanti, ma è l’eco delle parole dell’uomo di Nazareth che, ne sono certo, affascinò il mio amico Fabrizio” sostiene don Gallo. Quella fra Don Gallo e De André è stata un’amicizia intima e fortissima; ad unire profondamente il poeta e il sacerdote anarchico sono stati il desiderio di giustizia, la cultura libertaria e soprattutto la concezione della vita come cammino e incontro, prescindendo da qualsiasi pregiudizio. Per comporre il suo “Vangelo laico”, Don Gallo ha scelto alcune delle più belle canzoni di Faber, nelle quali ha rintracciato il nucleo del messaggio evangelico, che è un messaggio penetrante e universale: c’è la coscienza civile, la comprensione umana, la guerra all’ipocrisia e il desiderio di riscatto della condizione umana emarginata perché “dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior”.

Il protagonista e regista Michele Riondino è un popolare interprete di fiction televisive (“Il giovane Montalbano”, “Distretto di Polizia”, “Pietro Mennea – La freccia del Sud”) e di film di Martone, Vicari e Di Robilant.

 

Michele Riondino in “Angelicamente Anarchici. Don Andrea Gallo e Fabrizio De André” ,da mercoledì 16 a domenica 20 novembre – Teatro Carcano, corso di porta Romana, 63 – Milano

Orari spettacoli: mercoledì, giovedì e sabato ore 20,30 – venerdì ore 19,30 – domenica ore 16

Per informazioni: telefoni 02/ 55.18.13.77-13.62 – www.teatrocarcano.com

Marilena Giaimis

Più informazioni su