CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

L’assessore Gallera:”A Como molte eccellenze”

“A Como ho visto molte eccellenze, da macchinari all’avanguardia ai nuovi visori nvg in dotazione all’elisoccorso di Como”. Cosi oggi pomeriggio l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera che ha
visitato alcune sedi dell’Asst Lariana. In particolare, il
Poliambulatorio di via Napoleona a Como, l’elisuperficie e la
Radioterapia dell’ospedale Sant’Anna e la base dell’Elisoccorso e la
Soreu dei Laghi 118 a Villa Guardia.

In base ha avuto modo di vedere il nuovo  elicottero AW 139 e una delegazione di Inaer Aviation Italia, azienda  che opera il servizio elicotteristico, ha illustrato l’utilizzo della  tecnologia NVG (Night vision Goggles) per il volo notturno, che il  servizio sperimenta da luglio per primo in Italia.

“Questi visori permetteranno di raggiungere posti che fino ad oggi non potevano essere raggiunti – ha aggiunto Gallera  – un vero fiore all’occhiello”.

“L’ospedale di Menaggio non verra’ assolutamente depotenziato, con il suo inserimento nell’ Asst di Sondrio, in seguito alla riforma, abbiamo solo voluto inglobarlo in una zona, quella della montagna, che presenta analoghe caratteristiche morfologiche e esigenze”. Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera, questa mattina, nel corso della sua visita all’ospedale di Menaggio.

L’assessore, accompagnato dal sottosegretario regionale all’Attuazione del programma, Rapporti istituzionali e nazionali Alessandro Fermi, e i consiglieri  regionali  Luca Gaffuri, Francesco Dotti e Dario Bianchi, dialogando con il direttore dell’Ats della Montagna Maria Beatrice Stasi, quello dell’ Asst di Sondrio Giuseppina Panizzoli, e i sindaci della zona, ha sottolineato che “l’Ats della Montagna e’ una grande idea innovativa, perche’ coordina realta’ che hanno caratteristiche comuni e che hanno bisogno di risposte simili.
Le Ats sono agenzia di tutela della salute, fanno programmazione e controllo non sono enti erogatori. Sono le Asst, le aziende sociosanitarie territoriali, che erogano i servizi -aggiunge ancora Gallera -.Per questo ci e’ sembrato naturale collocare l’ospedale di Menaggio sotto l’Ats della Montagna, insieme a Sondrio e Valtellina, perche’ abbiamo ritenuto avessero sinergie piu’ forti rispetto a Como. Cio’ non toglie che resta la possibilita’ di continuare a collaborare e fare convenzioni con il Sant’Anna di Como”.

“Vincere la sfida della riforma – ha evidenziato l’assessore – significa valorizzare tutti presidi ospedalieri che hanno medesime caratteristiche. Il fatto di avere un presidio cosi’ ampio e articolato sta favorendo collaborazioni con Chiavenna (aiuto per chi deve fare riabilitazioni, ad esempio) e consente collaborazioni virtuose che producono benefici. Discorso vale anche per l’oncologia che sta migliorando la capacita’ di offrire servizi di qualita’ al territorio”.

“Regione Lombardia sta lavorando con grande intensita’, – ha concluso Gallera – so che ci sono delle criticita’ che riguardano i collegamenti telematici, e mi impegno per trovare risorse affinche’ la situazione possa risolversi in tempi rapidi, ma credo anche che una serie di preoccupazioni delle amministrazioni locali si stiano sciogliendo. Confermo, dunque, la mia disponibilita’ a un confronto continuo”.