CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Obesity Day: in tanti per le visite gratuite al Sant’Anna

Più informazioni su

Numerosa partecipazione questa mattina all’ospedale Sant’Anna dove si è svolto l’Obesity Day, iniziativa di prevenzione del sovrappeso e delle patologie a esso correlate. Sessantotto le persone che si sono sottoposte ai controlli gratuiti – 55 le donne e 13 gli uomini – e ai colloqui sulle diverse terapie dell’obesità con gli specialisti dell’Unità Operativa di Malattie Endocrine e Diabetologia e dell’U.O. di Chirurgia Generale dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Cantù che si occupano di chirurgia bariatrica.
Ai partecipanti è stato effettuato il test della glicemia e sono state misurate la pressione arteriosa e, con l’impedenziometro, la massa muscolare, l’acqua e il grasso corporeo.
I risultati hanno messo in evidenza per 21 persone una condizione che oscillava dal sovrappeso all’obesità vera e propria. Per quattro persone è emersa l’indicazione per un intervento di chirurgia bariatrica, mentre a un’altra è stato consigliato di verificare la curva da carico di glucosio.

In prima linea per sensibilizzare la popolazione sui rischi per la salute conseguenti all’eccesso ponderale e per promuovere corretti stili di vita c’erano Fabrizio Muratori, primario di Malattie Endocrine e Diabetologia, con i colleghi Federico Vignati, Gianleone Di Sacco, Paolo Elli, Achille Beretta e Massimo Motta della Chirugia Generale del presidio di Cantù insieme all’infermiera Anna Galli gruppo di infermiere del Sant’Anna e ad alcuni tirocinanti del Corso di Laurea in Infermieristica dell’Università dell’Insubria – Como. Nel dettaglio, Ilaria Fazio, Elisa Corradi, Nicholas Pallaro e Simona Marone.
L’evento, promosso dall’Italian Obesity Network, pone l’accento sull’esercizio fisico e sull’adozione di stili di vita sani. “Essi rappresentano il modo più semplice, naturale ed economico per raggiungere e mantenere un buon livello di salute – spiega Fabrizio Muratori, primario dell’Unità Operativa di Malattie Endocrine e Diabetologia -. Non servono requisiti particolari, non c’è limite di età, tutti possono cercare di modificare un po’ qualche comportamento rispettando e applicando poche e semplici regole”.

Più informazioni su