CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Imperatum adeamus =Andiamo a comandare. Quando la versione di latino è rap, ecco l’idea del prof comasco

La musica moderna come esercizio per allenarsi nelle versioni di latino. Impossibile? invece si può. E’ l’idea di un professore comasco, Gennaro Amandonico, che grazie ai social network è già una star.

Altro che Seneca e Cicerone. Amandonico, 49enne professore del liceo scientifico Paolo Giovio di Como, ha pensato di accogliere i suoi studenti al ritorno da scuola con una versione di latino davvero singolare, partendo dal tormentone dell’estate di Fabio Rovazzi “Andiamo a comandare” che nella lingua dei nostri avi diventa “Imperatum adeamus”.

Un’accoglienza che i suoi studenti di quarta hanno subito postato online sui social network, con il professore che si è ritrovato sui principali quotidiani nazionali, per non parlare delle ospitate in tv, come nella trasmissione “Mattino Cinque”.

Guarda il servizio di Canale 5


“I miei figli mi hanno sfinito con questa canzone – ha spiegato il docente al Corriere della Sera – così ho pensato di usarla per lavorare in classe con gli alunni. Mi diverte vedere le loro facce quando gradualmente capiscono di cosa si tratta”.

Gennaro Andonico prof. rap

Immaginiamo lo stupore degli studenti davanti al compito di tradurre parole che i latini certo non avevano nel vocabolario. “Tangenziale” diventa “via tangente” e il famoso “trattore” della canzone? “Vehiculo ad arandum” ovviamente? Sarebbe interessante conoscere il parere di Fabio Rovazzi trovatosi, quasi a sua insaputa, in testa alle classifiche di tutte le radio grazie alla canzone  “Andiamo a comandare” idea del suo amico Fedez che partecipa anche al video.

 

Non è la prima volta che il prof Amandonico propone testi musicali di artisti italiani come spunto per le versioni di latino. Una volta, ha infatti proposto “In mendacium aspexi et esse morbum intellexi”, dell’autore V. Rubri. Traduzione in italiano: “Senza parole” di Vasco Rossi. “Mi interessa che gli studenti entrino in classe serenamente – ha spiegato sempre al Corriere della Sera – e cerco di metterli a loro agio. Così agli autori classici, che costituiscono la maggior parte del programma, mescolo qualcosa di attuale”.

Gennaro Andonico prof. rap

Un metodo di insegnamento più moderno che sembra attirare la curiosità dei suoi alunni ai quali non risparmia anche singolari appuntamenti con la caccia al tesoro in lingua latina.