CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Non cambia nulla: i profughi rimangono nelle tende in stazione foto video

Ecco la situazione di oggi a San Giovanni: invariata rispetto ai giorni scorsi. Polizia e carabinieri a controllare la zona, nessuna tensione particolare. A San Rocco servito 130 pasti.

Non cambia granchè, anche a vista d’occhio, nelle difficile emergenza profughi che Como sta vivendo in queste ore. Dopo l’apertura del Centro a San Rocco, ad un passo dal cimitero monumentale, i migranti continuano a disertare la zona. O meglio: oggi si è presentato un numero maggiore di persone ai cancelli per il pranzo – visto che non viene distribuito da nessun altra parte per loro – ma molti di loro hanno poi fatto ritorno alla tendopoli fuori dalla stazione. Come dire, l’intenzione di “trasferirsi” non c’è ancora. E a San Giovanni sempre tanta polizia e carabinieri a tenere sotto controllo la situazione: nessun incidente in mattinata nè tensione evidente.

Fatto sta che l’ipotesi di smantellare le tende fuori dalla stazione, al momento, rimane sulla carta e negli auspici di Prefetto e Comune. I migranti non sembrano avere accolto con grande favore questo nuovo centro. Oggi complessivamente da quanto si è appreso, distribuiti oltre 130 pasti a San Rocco. Tutti gli altri – si calcola sono circa 400 al momento – o non hanno mangiato oppure (ipotesi tutt’altro che peregrina) hanno trovato ospitalità altrove.

E la conferma arriva dal numero di persone che erano presenti alle 13 alla tendopoli: pochi rispetto al numero massimo, ma la stragrande maggioranza non è andata a San Rocco a mangiare.