CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Non solo Zanardi, ma anche Cecchetto: oro nell’handbike a Rio foto

l'ex pilota di formula uno, dopo l'oro di ieri, conquista un secondo posto che vale e ringrazia la Enervit di Zelbio. In serata l'atleta di Lurago sbaraglia il campo nella Road Race H3

Ieri l’oro nella crono, oggi l’argento della prova su strada 60 chilometri. Un monumentale Andrea Zanardi – supportato dallo staff Enervit di Zelbio da mesi – porta a casa un grande secondo posto dopo una prova difficile, ma che l’ha visto sempre in prima fila. E per lui un argento che vale tanto, quasi come una medaglia d’oro. Lo ha preceduto il sudafricano Van Dyk

alex-zanardi

 

ORO A CECHETTO IN SERATA – Ma l’argento di oggi di Zanardi è supportato anche da uno splendido oro arrivato in serata. Nella prova in linea di handbike, il comasco Paolo Cecchetto – che abita a Lurago Marinone – ha preceduto tutti in una volata mozzafiato. Lo ha lanciato Podestà mella Road race H3. Cecchetto ha chiuso con il tempo di 1h33’17”, secondo il tedesco Weber, terzo il canadese Moreau. Sesto l’altro azzurro Vittorio Podestà, già oro ieri nella crono.

E’ incredibile, il sogno di una vita che si è finalmente avverato dopo tanti sacrifici. Voglio dedicare questa vittoria a mio padre che non sta bene e a mia madre che gli sta vicino.Sin dall’inizio abbiamo fatto la gara noi, poi devo ringraziare Vittorio (Podestà ndr.) che mi ha tirato la volata, sono uscito dalla curva in testa ed ho solamente dovuto tagliare il traguardo. Non ci potevo credere, è incredibile!