CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Cantù si arrende ancora in Lituania, ora si aspetta il colpo finale di mercato

La formazione brianzola di Kurtinaitis superata da un avversario forte. La guardia in campo per 30 minuti, recupero che prosegue alla grande.

La Pallacanestro Cantù si arrende nuovamente al Lietuvos Rytas per 95 a 86 in una gara sicuramente più combattuta ed equilibrata di quella di mercoledì scorso disputata sempre al centro sportivo di Palanga, in Lituania, dove si sta svolgendo la preparazione estiva.

Diverse le notizie positive per coach Kurtinaitis partendo da un Lawal sempre efficace (18 punti e 7 rimbalzi per lui) per arrivare fino agli ottimi 30 minuti in campo di Marco Laganà, impreziositi da 12 punti, passando per un Dowdell leader e top scorer della squadra con 19 punti.

LIETUVOS RYTAS  95

PALLACANESTRO CANTU’  86

(31- 22, 56- 45, 76- 66)

 

LIETUVOS RYTAS: Fisher 7, Gudaitis 19, Pilauskas ne, Guscikas ne, Logan 7, Gailius 18, Lapeta ne, Jomantas 4, Jucikas, Giedraitis 14, Gordon 12, Kadji 14. All. Pacesas.

PALLACANESTRO CANTU’: Baparapè ne, Parrillo 5, Laganà 12, Pilepic 3, Dowdell 19, Callahan 6, Kariniauskas 7, Vasylius ne, Quaglia, Johnson 16, Sirica, Lawal 18. All. Kurtinaitis.

 

 ORA IL COLPO DI MERCATO FINALE…..

Ma proprio mentre la squadra sta giocando in Lituania, lo staff dirigenziale del club – il Ds Berti ed il presidente Gerasimenko – si stanno muovendo per completare il rooster della formazione. Per completare l’organico manca solo un giocatore – una guardia – che potrebbe essere un top-scorer visto che Manny Harris, 27 anni americano con esperienze in Cina e Turchia è davvero vicinissimo. “Dovremmo chiudere in questo fine settimana, ma non fatemi sbilanciare troppo…”, così un enigmatico addetto stampa Luca Rossini oggi nella diretta di Sport Magazine a CiaoComo. Nessun nome da lui, ma l’ipotesi che Gerasimenko e Berti puntano davvero a questo giocatore di classe e divertente.