CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Como: più controlli della polizia locale in agosto, ecco il bilancio

Più informazioni su

La polizia locale di Como ha intensificato nel mese di agosto la propria attività di controllo del territorio in concomitanza con le partenze di molti comaschi per le ferie estive e l’incremento della presenza di turisti in città.

Gli agenti di viale Innocenzo, guidati dal comandante Donatello Ghezzo, hanno monitorato durante il mese appena passato sia le aree periferiche sia quelle più centrali del capoluogo con servizi a piedi e posti di blocco, mirati a prevenire e contrastare eventuali attività illecite e situazioni di degrado.

Nel corso dei controlli è stato denunciato a piede libero per furto un giovane sorpreso nella zona del lungolago con una bicicletta di dubbia provenienza. Il giovane, alle domande degli inquirenti, ha ammesso di aver prelevato la mountain bike nei pressi di una gelateria in via Mentana. Portato in comando è stato denunciato a piede libero per furto aggravato. Sottoposta a sequestro penale, la bicicletta rimane in attesa dell’eventuale restituzione al proprietario.

Le pattuglie del reparto operativo hanno invece identificato i responsabili di due incidenti stradali fuggiti subito dopo il sinistro. Nel primo dei due episodi , che si è verificato in via Asiago (nel tratto di rotatoria che porta verso via Tibaldi) una residente a Maslianico, alla guida di una Renault, si è scontrata con un ciclomotore, provocando la caduta della conducente, una residente a Cernobbio, la quale, trasportata all’ospedale Sant’ Anna, ha riportato lesioni giudicate guaribili in tre giorni. Le indagini, scattate immediatamente, hanno permesso di  raccogliere elementi e testimonianze grazie alle quali la conducente dell’autovettura è stata rintracciata e denunciata a piede libero per i reati di fuga ed omissione di soccorso.

Il secondo episodio è avvenuto invece in piazzale San Rocchetto dove, a seguito di uno scontro tra un furgone ed un autobus di linea, il conducente del mezzo privato si è dato alla fuga. Dopo un impegnativo inseguimento il fuggitivo veniva è stato bloccato in via Napoleona da una pattuglia di motociclisti. Il responsabile era alla guida sotto con i chiari sintomi di ebbrezza alcolica. Condotto in comando, è risultato avere un tasso alcolico pari al doppio del valore consentito. All’uomo, denunciato a piede libero, per omissione di soccorso, fuga dopo l’incidente e guida in stato di ebbrezza, è stata ritirata la patente, mentre il mezzo è stato restituito al legittimo proprietario.

L’unità operativa sicurezza urbana ha infine segnalato alla Prefettura di Como una persona sorpresa con una dose di 1 grammo di cannabis. Nel complesso, durante il mese di agosto, sono stati rilevati cinquanta incidenti stradali, tre dei quali provocati da conducenti in stato di ebbrezza alcolica e due persone sono state denunciate per lesioni personali stradali.

Più informazioni su