CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Fino Mornasco: residenti contro Esselunga, lunedì un incontro pubblico foto

Un incontro pubblico per far sentire ancora una volta la propria voce e dire “no” agli espropri legati al nuovo centro commerciale e alla nuova viabilità.  Promotrice dell’evento la Cooperativa Edilizia di Fino Mornasco che durante la serata presenterà il contenuto delle osservazioni “all’avvio del procedimento di opposizione del vincolo preordinato all’esproprio” . L’appuntamento è in programma per lunedì prossimo, 5 settembre, dalle ore 20 nella Sala Blu dell’Oratorio San Giovanni Bosco a Fino Mornasco.

La rivolta dei residenti è scattata quando è emerso che la possibile costruzione di un supermercato Esselunga avrebbe portato a una serie di espropri, ma anche alla costruzione di un sottopasso realizzato chiudendo il passaggio a livello ferroviario. Da qui la rabbia anche di associazioni e pendolari che non hanno preso di buon occhio la Variante della strada provinciale 27, con il conseguente ampliamento della Via Livescia e della trasformazione della Via Marco Polo in strada provinciale, nonché alla chiusura del passaggio a livello ferroviario in questione.

“Il grande impatto che tali lavori avrebbero sul territorio – spiegano dalla Cooperativa Edilizia di Fino Mornasco –  e sulla vita del Paese impongono di aprire, quanto prima, un tavolo di confronto tra i cittadini”.

La cooperativa ha già presentato in Comune una relazione tecnica dove viene spiegato che tra le problematiche principali del Piano Esselunga ci sarebbe l’estrema vicinanza tra la nuova strada (l’attuale via Livescia che diventerà provinciale) e alcune case, facendo decadere così la distanza di 5 metri prevista per legge.  Ma sono altre le perplessità, già emerse in passato e che verranno affrontate nuovamente lunedì sera, che hanno spinto la Cooperativa a promuovere un nuovo incontro pubblico.