CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Rapine e furti, anche un operaio di Senna tra gli arrestati dei carabinieri foto

Si tratta di un 20enne di Senna Comasco: i militari lo hanno fermato oggi sul posto di lavoro. Avrebbe minacciato con un coltello una donna a Cantù dopo aver prelevato soldi dal bancomat

Anche un operaio comasco di Senna Comasco – classe 94 (Lorenzo Nava) tra gli arrestati dei carabinieri di Cantù e dei colleghi di Monza che hanno posto fine ad una serie di furti e rapine commesse sul nostro territorio. Il ragazzo, arrestato oggi sul posto di lavoro a Legnano e portato in carcere a Busto Arsizio, è ritenuto l’autore di una brutale rapina fatta nell’ottobre scorso a Cantù in via San Giuseppe ai danni di una 54enne che aveva appena prelevato dal bancomat: Nava si sarebbe fatto consegnare i soldi sotto la minaccia di un coltello alla gola.

Oltre a lui colpiti da ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Procura di Como anche due complici brianzoli di Monza: Cosimo Daniele Pisticcio del 91 e Vincenzo Izzo del 90, entrambi conosciuti alle forze dell’ordine per diversi reati. A loro contestato il furto di un’auto a Senna Comasco (16 aprile scorso), una Panda portata via da un garage, e il successivo tentativo di rapina con una pistola scacciacani ma senza bollino rosso al distributore Eni di via Ninguarda a Como. Tentativo non riuscito per l’arrivo di alcuni clienti che li hanno messi in fuga. A casa del primo fermato, nella perquisizione, anche 10 grammi di marijuana ed il materiale per il confezionamento.