CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il doppio colpo di Cantù: Parrillo e poi Callahan, ecco i volti nuovi foto

Il Ds Berti chiude con il giocatore della Grissin Bon reduce dalla finale scudetto. E poi arriva in Brianza anche un volto noto del campionato italiano, ex Varese e Roma.

Un doppio colpo. Prima Parrillo, pla-guardia reduce dall’ultima finale scudetto con Reggio Emilia (contro Milano), poi il lungo (ala forte) on passaporto italiano Craig Callahan. La nuova Pallacanestro Cantù, così, inizia a prendere forma dopo l’arrivo di coach Kurtinaitis ed a pochi giorni dal via della stagione.

salvatore parrillo pallacanestro cantù,

 

LA SCHEDA DI PARRILLO

Cresciuto nel settore giovanile della Juve Caserta, con cui ha fatto il suo esordio in Serie A nell’annata 2008- 2009, il campano ha giocato in doppio tesseramento già nel 2010- 2011 con il Basket Ferentino, in Serie B. Rimasto a Ferentino nella stagione successiva Parrillo è stato uno dei protagonisti della promozione della formazione laziale in Legadue con 7,5 punti e 2,6 rimbalzi di media a match. L’esterno è rimasto in Legadue a Ferentino per altre due annate prima di trasferirsi nel marzo del 2015 ad Agropoli, in serie B.

Nell’estate del 2015 Parrillo è stato ingaggiato dall’Azzurro Basket Napoli, sempre in Serie B, dove ha fatto registrare 10 punti di media a match, per poi passare prima dei playoff alla Grissin Bon Reggio Emilia con cui ha raggiunto la Finale Scudetto.

IL COMMENTO DEL DS BERTI….

“Salvatore – commenta il Direttore Sportivo della Pallacanestro Cantù, Gianluca Berti – è un ragazzo che ha sempre garantito grande impegno in allenamento e ha un’ottima propensione al lavoro di squadra. Le sue notevoli qualità difensive e il suo agonismo fanno si che sia la figura perfetta per completare il pacchetto esterni nel roster della nostra prossima stagione”.

 

LA SCHEDA DI CALLAHAN

 

Craig Callahan, nato a Maquoketa, nell’Iowa, il 26 maggio del 1981, ha giocato nell’ultima stagione alla Virtus Roma, in Legadue, facendo registrare 15,5 punti e 7,2 rimbalzi di media a match. Dopo aver mosso i primi passi cestistici alla High School Cascade, il lungo si è trasferito alla North Carolina-Wilmington University, dove ha trascorso tutti e quattro gli anni del college chiusi con una stagione da 16,4 punti di media a partita.

Nel 2003 Callahan ha fatto il suo esordio in Europa con la maglia dei cechi del Mlékárna Kunín, con cui ha disputato anche l’Eurocup e la finale playoff, persa contro Nymburk. Nei due anni successivi è rimasto in Repubblica Ceca con il BK Prostejov, terminando la sua esperienza da MVP del campionato grazie a una media di 21,5 punti e 11, 1 rimbalzi di media a gara.

Nell’estate del 2006 il lungo si è trasferito in Spagna, al Manresa, dove ha trascorso due stagioni conquistando la vittoria della Liga LEB e la promozione in ACB al primo anno. Passato in Germania allo Eisbären Bremerhaven nel 2008, è tornato a vestire la maglia dei tedeschi nel 2010 dopo una parentesi in Belgio con la maglia di Mons-Hainaut.

Nel 2011- 2012 Callahan ha fatto il suo debutto in Italia, con l’Enel Brindisi, raggiungendo immediatamente la promozione in Serie A. Il lungo è rimasto in Legadue per altre due stagioni vestendo le  maglie della Sigma Barcellona e della Tezenis Verona, con cui si è messo in evidenza con 13,7 punti e 7,1 rimbalzi di media a sfida in regular season. Nel 2014- 2015 il lungo ha esordito in Serie A con l’Openjobmets Varese, facendo registrare 9 punti e 4,3 rimbalzi di media a match, prima di tornare nella scorsa estate in Legadue alla Virtus Roma.

IL COMMENTO DEL DS BERTI…..

“Craig – commenta il Direttore Sportivo della Pallacanestro Cantù, Gianluca Berti – è giocatore di grande esperienza e conoscenza del gioco, pericoloso anche dall’arco con le sue doti balistiche. Le sue caratteristiche tecniche si complementano con quelle di Johnson e Lawal per garantire una maggiore versatilità al nostro pacchetto lunghi”.