CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Stazione sempre più al collasso a Como: panni stesi e coperte da tutte le parti foto

Presa diretta a San Giovanni: chi dorme nel prati, chi nell'atrio. Attivato il presidio medico anche oggi, moltissimi lasciano indumenti su scalinata o supporti di fortuna.

Sempre più numerosi e stazione di Como San Giovanni al collasso: situazione molto difficile anche oggi in questa zona della città con l’emergenza profughi. In mattinata i controlli dei medici e poi i pasti da distribuire loro: quasi 500, più ancora di ieri. E la stazione, in attesa di una soluzione su dove mettere questi migranti provenienti dall’Africa e che aumentano con il passare delle ore, diventa un bivacco a cielo aperto. Ecco come si presenta oggi a chi arriva a Como in treno.

stazione como campo profughi

Panni stesi da tutte le parti, coperte, borsoni. C’è davvero di tutto nell’atrio ed anche ai giardini a lago. Vicino all’ingresso il presidio sanitario con un paio di box della Croce rossa per cercare di dare assistenza e acqua pulita ai profughi. Come nei giorni scorsi, sempre tanti i bambini e le donne presenti a quello che, a tutti gli effetti, è un campo-profughi ad un passo dal centro.

Polizia e carabinieri presenti anche oggi a controllare l’ordine pubblico. Nessun problema registrato fino ad ora, situazione tranquilla da questo punto di vista. Meno tranquilla quella igienico-sanitaria con caldo e tante persone.