CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il Conservatorio di Como protagonista al FIM

Sempre più vicino il FIM ovvero la Fiera Internazionale della Musica che diventa al maschile nel curioso destino degli acronimi, ma rimane lei, “musa” e “dea” nei pensieri di chi “vive per lei”: la Musica.

Per la prima volta a Lariofiere di Erba, la manifestazione in calendario dal 9 all’ 11 settembre ospiterà espositori, convegni e laboratori inerenti il mondo della musica a 360 gradi, ma anche veri e propri concerti e ospiti. Già annunciati Eugenio Finardi, Tiromancino, Bassi Maestro e Steve Hackett.

 

Alla cerimonia di apertura del FIM, che si terrà alle ore 12 di venerdì 9 settembre, il Conservatorio di Como non sarà presente solo in veste ufficlale, tramite il suo Direttore, il Maestro Carlo Balzaretti, ma anche con l’esibizione di una delle sue formazioni più rappresentative, l’Ensemble di Percussioni diretto dal Maestro Paolo Pasqualin. Costituito da un gruppo di soli studenti del Conservatorio, l’Ensemble di Percussioni ha in repertorio musiche di autori quali Kodo, Eric Satie, Paul Smadbeck,Emmanuel Sejourne, John Psathas, ecc., che hanno come protagonista la grande gamma degli strumenti a percussione.

Dopo il breve intervento inaugurale dell’Ensemble di Percussioni, il Direttore del Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi” di Como, Maestro Carlo Balzaretti, sarà ospite per un’intervista in Casa FIM, il “set tv” in diretta streaming dal FIM.

L’ultimo giorno del FIM, domenica 11 settembre, si esibirà invece labGoldSaxophone Orchestra, fondata dai Maestri Silvia Guglielmelli e Franco Brizzi. Nata con l’obiettivo di creare una nuova realtà non solo musicale ma anche di collegamento didattico per gli studenti di saxofono dei primi anni dei corsi pre-accademici del Conservatorio (corso di saxofono di Franco Brizzi), del Liceo Musicale Statale “Alessandro Manzoni” di Varese (classe di Silvia Guglielmelli) e di altre realtà musicali della provincia di Como e Varese, la bGoldSaxophone Orchestra del Conservatorio di Como e del Liceo Musicale Statale di Varese, è una realtà giovane (nata nel 2015). Unica nel suo genere e già molto partecipata dagli studenti, che hanno l’occasione di confrontarsi suonando insieme a livello orchestrale, l’orchestra di sax è nata per presentare lo strumento nei suoi diversi registri, attraverso musiche classiche e moderne originali e arrangiate per questo organico.

Composta da una trentina di elementi, la bGold Saxophone Orchestra diretta dal Maestro Franco Brizzi si esibirà sul Live Stage del FIM alle ore 20 di domenica 11 settembre.

fim conservatorio como

 

Il Conservatorio di Musica «Giuseppe Verdi» di Como, Istituto Superiore di Studi Musicali, inquadrato nell’area dell’Alta Formazione Artistica e Musicale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, è il più giovane dei Conservatori lombardi, essendo nato nel 1982. Ha sede nella zona centrale della città, in via Cadorna, in un prestigioso edificio d’impianto quattrocentesco, con ampliamenti che risalgono al Settecento e all’Ottocento. Tra il 1971 ed il 1973 il Comune di Como ha restaurato e recuperato l’intera struttura edilizia che il tempo aveva lentamente portato ad un rovinoso stato di degrado provocando il crollo di diverse parti dell’edificio. Nella primavera del 2011 è stato inaugurato, nel nuovo salone completamente ristrutturato, il grande organo a tre tastiere costruito dalla Premiata Fabbrica Organi «Francesco Zanin» di Codroipo (Udine). Gioiello del complesso è la Biblioteca, che possiede un patrimonio bibliografico di oltre 20.000 volumi e una ricca dotazione di compact disc e DVD musicali, con possibilità di ascolto in sede, visione e lettura simultanea delle composizioni utilizzando postazioni multimediali e collegamenti Internet. La Biblioteca è inoltre abbonata ad oltre 70 testate periodiche, comprendenti riviste specializzate e di divulgazione, italiane ed estere. I cataloghi della biblioteca sono disponibili on line sul sito web del Conservatorio.
Oggi il Conservatorio rappresenta una realtà ormai consolidata sul territorio della città e di tutta la provincia, interagisce con Istituzioni universitarie e artistiche anche di province confinanti e registra annualmente la frequenza di una popolazione studentesca non solo proveniente da varie regioni italiane ma anche da Paesi stranieri, quali Svizzera, Germania, Slovacchia, Albania, Bulgaria, Russia, Moldavia, Ucraina, Spagna, Turchia, Corea del Sud, Giappone, Cina, Messico, Colombia, Salvador, Giordania, Iran.

Il Conservatorio di Como fa parte dell’Associazione Europea dei Conservatori di Musica (AEC).

L’attività dell’Istituto si propone sui tre ambiti fondamentali della formazione musicale: la didattica, la produzione e la ricerca. Oltre ai corsi di fascia pre-accademica, che sono entrati in vigore nell’a.a. 2011-2012, varie e diversificate sono le proposte che il Conservatorio è in grado di offrire, grazie alle progettualità di un corpo docente altamente qualificato e ben presente didatticamente e artisticamente anche sulla scena internazionale.

Numerose sono le formazioni musicali interne che partecipano a importanti e riconosciute manifestazioni musicali in Italia e anche all’estero: l’Ensemble Madrigalistico, il Coro da Camera, il Coro Polifonico, il Corodi voci bianche e i cori delle classi di Esercitazioni corali e dei corsi di Didattica della musica, dediti anche a repertori non tradizionali; le diverse formazioni cameristiche e l’Orchestra Sinfonica; l’Ensemble laboratorio, progettato sia per fornire agli studenti strumentisti un approfondimento della produzione musicale degli ultimi 50 anni (in particolare italiana), sia per offrire un supporto didattico alle Scuole di Composizione; l’area di Elettrosensi, dedita allo studio delle possibilità offerte dalle tecnologie informatiche ed elettroacustiche; le formazioni jazz.

Info: www.conservatoriocomo.it