CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Suoni d’organo a Menaggio

Continua con successo il Circuito Organistico Internazionale in Lombardia a Menaggio. La rassegna è organizzata dall’Associazione A.Gi.Mus.-Lombardia, Milano in collaborazione con il Comune di Menaggio.

Sabato 6 Agosto alle ore 21.15 presso la Chiesa di Santo Stefano sarà presente l’organista tedesco Franz Gunthner che presenterà musiche di Johann Sebastian Bach, Girolamo Frescobaldi, Léon Boellmann e Louis-James Léfebure-Wély.

Una formazione  particolare ed interessante è quella che si esibirà martedì 9 agosto sempre alle ore 21.15 presso la Chiesa parrocchiale di Loveno. Sei cornisti (Stefano Bertoni, Angelo Borroni, Tommaso Grandi, Cristina Pini, Alberto Prandina, Ivan Zaffaroni) accompagnati all’organo da Ennio Cominetti che eseguirà a sua volta pure due brani solistici  (Giovanni Morandi: Rondò con imitazione d’ campanelli e Sonata prima-Sinfonia con imitazione di flauto e fagotto). Il concerto si annuncia assai interessante sia per la formazione sia per il programma. L’introduzione del concerto vedrà l’esecuzione di  una Toccata a due cori di Aurelio Bonelli (1569-dopo il 1620), brano in cui l’ensemble di cori dialogherà con l’organo secondo lo stile “concertato” tipico del Rinascimento veneziano. Come secondo pezzo verrà proposto il celebre Corale “Seht ehr Kommt”, tratto dall’Oratorio Juda Maccabaeus di Georg Friedrich Haendel appositamente trascritto per questo ensemble  da Ennio Cominetti il quale è pure l’autore del terzo brano in programma, la Fantasia su un tema di Haendel. Il brano, qui proposto in prima esecuzione assoluta, basato proprio sul tema del celebre Corale “Seht ehr Kommt”, vede i corni disposti in vari angoli della chiesa impegnati a richiamarsi e a rispondersi  in un gioco di echi con effetti del tutto sorprendenti. L’ultimo brano in programma è costituito dalla trascrizione per ensemble di Corni e Organo della celebre “Musica sull’acqua” di Georg Friedrich Haendel, effettuata per l’occasione sempre da Ennio Cominetti. L’opera di Haendel venne eseguita per la prima volta su di una barca lungo il Tamigi nel 1717 in occasione del trasferimento di sua maestà Giorgio I dalla residenza estiva di Chelsea a l Saint James Palace di Londra. La trascrizione effettuata, che tiene conto delle maestose sonorità dei corni e dei brillanti passaggi dell’organo, si dipana in un variegato caleidoscopio sonoro di grandissimo effetto e di sicuro impatto su un pubblico pur necessariamente avvezzo all’ascolto della musica classica.

L’ingresso ai concerti è libero e gratuito.