CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Litigio per una ragazza a Cantù: due colpi di fucile al “rivale”, è gravissimo foto

E' successo alle 3 di notte in via Corbetta. Discussione subito degenerata: vittima operata al Sant'Anna, aggressore braccato dai carabinieri.

Un litigio, una discussione dai toni accesi. Poi compare un fucile e partono due colpi. Uno al petto, l’altro (il più devastante) alla testa del “rivale”, un 25enne canturino. Quest’ultimo cade a terra, insanguinato. La ragazza che era con loro, 23enne, si sente male per lo choc e viene soccorsa anche lei dal 118. I contorni del “duello” rusticano avvenuto nella notte – erano da poco passate le 3 – in via Corbetta a Cantù sono proprio questi. Dai riscontri dei carabinieri, una sparatoria per motivi sentimentali, ormai sembra accertato. L’episodio a pochi metri da piazza Garibaldi e dalla caserma dei carabinieri in via Manzoni.

Il ferito è stato portato subito al Sant’Anna ed è stato anche operato per cercare di salvargli la vita. E’ tuttora in rianimazione, la prognosi è riservata. Quadro clinico molto serio. I carabinieri di Cantù stanno ora cercando di fermare il suo aggressore, scappato a piedi dopo  aver sparato i due colpi. E’ braccato, la ragazza lo avrebbe riconosciuto. Anche lei è comunque finita, per lo choc e piccole escoriazioni, al pronto soccorso.