CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Tavernerio: brucia le sterpaglie nel bosco, poi scatta la mobilitazione

La sua intenzione era quella di bruciare ramaglie e sterpaglie nel bosco di sua proprietà. E per questo ha scelto – cosa prevista dal regolamento comunale – le ore serali per fare partire le fiamme. Un “fuoco controllato” lo definiscono i pompieri. Vale a dire sotto il controllo diretto di chi lo ha appiccato. Fatto sta che ieri sera qualcosa è andato storto lungo la provinciale a Tavernerio. Alcuni residenti, forse anche per la scarsa circolazione di aria, ha iniziato ad avvertire un forte odore di bruciato in aggiunta a fumo denso.  Il tutto aumentato a dismusura dal sempre frenetico tam tam sui social.

Il risultato è stata una ingente mobilitazione, fatti arrivare in zona anche i pompieri di Como. Che non hanno potuto che constatare che tutto era sotto controllo, ma visto il fumo che si è sprigionato hanno poi deciso di spegnere le fiamme. In posto anche un assessore comunale di Tavernerio dopo le notizie – alcune anche prive di fondamento – cirvolate sempre sui social in tempo reale. Ha voluto verificare di persona cosa stava accadendo.