CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Le canzoni di Tiromancino al FIM di Erba

Manca un mese e mezzo alla prima Fiera Internazionale delle Musica, acronimo F.I.M., a Lariofiere di Erba e gli organizzatori sono al lavoro per arricchire il parterre di ospiti che arriveranno.

Dopo i nomi di Finardi, l’ex Genesis Steve Hackett e il dj vintage Jocelyn,  ecco il nome di un protagonista della musica italiana: Federico Zampaglione ovvero Tiromancino che, sabato 10 settembre, sarà presente alla fiera di Erba per incontrare il pubblico del FIM. Dopo l’intervista con Jocelyn in CASA FIM, i Tiromancino saranno protagonisti sul Main Stage di un live set acustico.

Federico Zampaglione e la sua chitarra acustica sono l’icona stessa di Tiromancino, progetto fondato dal cantautore romano nel 1989. I primi album pubblicati nel corso degli anni Novanta definiscono con precisione lo stile della scrittura di Zampaglione: canzoni che fluiscono in racconti diretti densi di immagini sonore. Non è un caso che il suo percorso di musicista si intreccerà negli anni successivi con quello della cinematografia, non solo nel ruolo di compositore di colonne sonore, ma anche di sceneggiatore e regista, prima dei suoi video clip, e successivamente dei due film (Nero Bifamiliare – 2007 e Shadow – 2009).

Nel corso degli anni Duemila, Tiromancino sono riusciti a emozionare i propri fan con canzoni divenute ormai popolarissime (da “Strade”, il singolo presentato a Sanremo 2000 e premiato con il secondo posto nella sezione “nuove proposte”, a “La descrizione di un attimo”, affascinante fusione di melodia, ritmo e intensità lirica, fino all’exploit di “Due destini”, brano poi inserito nella colonna sonora del film di Ferzan Ozpetek Le fate ignoranti del 2001. E poi gli altri singoli di successo “Per me è importante” (2002) fino alla rilettura nel 2005 di “Un tempo piccolo”, brano registrato da Franco Califano un anno prima.

Nel 2007, dopo l’importante esperienza cinematografica di Nero Bifamiliare, Zampaglione fonda la propria etichetta (Deriva Production) con la quale stampa la colonna sonora di Nero Bifamiliare (con il titolo L’alba di Domani) da cui vengono estratti i singoli “L’alba di domani”, “Angoli di cielo” e “Un altro mare”. Successivamente i Tiromancino di Federico Zampaglione, Andrea Pesce e Luigi Pulcinelli riprendono a suonare dal vivo in un lunghissimo tour. Nel 2008 prosegue la sovraesposizione mediatica di Zampaglione: al Festival di Sanremo si presenta con “Il rubacuori”, un pezzo incentrato sulla piaga sociale dei licenziamenti di massa… polemiche inevitabili in un mondo a nervi scoperti come quello della discografia italiana.

Il 2009 è l’anno del secondo film scritto e diretto da Zampaglione, Shadow, un horror distribuito in 45 Paesi nel mondo, che ha ottenuto risultati clamorosi per un film italiano del genere, in termini di venduto. Colonna sonora composta da Zampaglione insieme ad Andrea Moscianese (con il nome The Alvarius) a cui seguirà l’anno dopo il nuovo disco di inediti di Tiromancino, L’essenziale, registrato tra Roma e Los Angeles con il contributo di musicisti Statunitensi, con i testi scritti a quattro mani da Federico e suo padre Domenico. La produzione discografica di Tiromancino degli ultimi anni è segnata da due album, quello del 2014 (Indagine su un sentimento) con i singoli d’oro “Liberi” e “Immagini”, e quello di quest’anno (Nel respiro del mondo) lanciato dal singolo “Piccoli Miracoli” e seguito da un fortunato tour che toccherà anche Erba, grazie al FIM.

fin erba

Federico Zampaglione sarà presente al FIM, in programma dal 9 al 11 settembre 2016 a Lario Fiere (Erba), per incontrare il pubblico presso lo “stage-tv” di CASA FIM.

Dopo un’intervista condotta in compagnia di Jocelyn (Sabato 10 settembre ore 18.45), i Tiromancino si esibiranno sul Main Stage del FIM (ore 22.00) in un live set acustico (Federico Zampaglione, chitarra e voce, Fabio Verdini, tastiera