CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Maturità: saggio breve e Eco tra i più apprezzati dagli studenti foto

Più informazioni su

Ancora stanchi per la prima prova degli esami di maturità, che sono cominciati questa mattina, gli studenti comaschi sono carichi per affrontare le prossime sfide che gli esami di Stato di quest’anno proporranno loro. Umberto Eco, il saggio breve e il tema di carattere generale tra le prove più apprezzate dagli studenti comaschi che hanno sostenuto la prova stamattina.

“Non ero molto teso ieri, ho passato la notte prima degli esami a vedere la partita Spagna-Croazia con la mia famiglia.”  Racconta Matteo Murgia del Liceo Scientifico Paolo Giovio, che è uscito trionfante da questa prima giornata di esami, di cui si definisce molto soddisfatto.  “Ho scelto di fare il saggio breve di argomento economico-sociale, anche se in realtà ero più propenso a un tema di ordine generale; il titolo mi è particolarmente piaciuto e ho cambiato idea.”

La traccia in questione trattava del PIL, si chiedeva agli studenti se questo si potesse veramente considerare un indicatore di benessere di un paese. Nonostante il successo della giornata di oggi, si nota un po’ di tensione quando parla della seconda prova, che sarà matematica.

Anche Luigifilippo Di Gioia, dell’ITIS Magistri Cumacini, si dice preoccupato per la seconda prova. “Uscirà elettronica, sono tesissimo, non ho fatto abbastanza esercizio. Però anche la terza prova mi spaventa”, spiega infatti.
Frequenta l’indirizzo di elettronica, per questo come tema ha scelto un saggio breve di argomento tecnologico-scientifico.  “Diciamo che facendo il mio indirizzo questa doveva essere la traccia più semplice, infatti quasi tutti in classe abbiamo optato per questa; era sullo spazio.”
A proposito delle impressioni sulla buona riuscita del tema, è un po’ meno sicuro di Matteo “Penso sia andata abbastanza bene, ma non voglio sbilanciarmi troppo, preferisco stare zitto e aspettare i risultati.”

Per quanto riguarda le pazzie da notte prima degli esami, anche per Luigifilippo non sono state tali “Avrei voluto passare una notte piena di divertimento, ma il buonsenso mi ha consigliato di riposare e così dopo un gelato con i miei migliori amici sono tornato a casa.”

I cellulari sono stati ritirati ad entrambi, ma alla Magistri sono stati allontanati anche gli zaini, che sono stati posizionati tutti vicino alla commissione. “I professori erano gentili e pronti ad aiutarci, quando chiedevamo qualcosa erano sempre disposti a consigliarci”, spiega ancora Matteo.
“Ieri sera ero teso, stamattina fuori da scuola anche, quando però mi sono trovato davanti al foglio è sparito tutto. Onestamente pensavo fosse peggio, ma è adesso che arriva il difficile.”, così dichiara Di Gioia.
Si conclude così questa prima giornata di esami per Matteo e Luigifilippo, con soddisfazione ma anche con tanta tensione per le prove successive.

Più informazioni su