CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Treno deraglia sotto la galleria: nella notte prove tecniche di emergenza fotogallery video

Decine di volontari, ma anche tutte le fore dell'ordine in campo. Il Prefetto a coordinare con il responsabile del 118. Ore in prima fila come se fosse tutto vero...

Un treno che deraglia dai binari sotto la galleria di Monte Olimpino, territorio di Casnate. Soccorsi in piena notte, macchina dell’emergenza che si attiva prontamente. Oltre 250 persone mobilitate tra volontari e forze dell’ordine, compresi medici ed infermieri del 118. Poi Protezione civile, polizia, Vigili del Fuoco e tutto quello che compone la grande emergenza. Un test, vale la pena precisarlo, nulla di reale. Solo una maxi-esercitazione che è scattata dopo la una di notte e si è conclusa un paio di ore dopo.

esercitazione protezione civile Odescalchi 2016

Scenario pazzescamente realistico, con lampeggianti e mezzi di soccorso da coordinare, feriti (tutti figuranti scelti tra i volontari della protezione civile lariana) da caricare in barella e portare in ospedale. Una emergenza vera per verificare a che punto è la macchina organizzativa lariana. L’operazione denominata Odescalchi 2016 ha vissuto nella nottata la prima fase – forse la più operativa sul campo – di questa esercitazione di Protezione civile che vede in prima fila anche la Regione Lombardia.

Anche la stampa ha avuto accesso all’area della grande emergenza. A coordinare tutto il Prefetto Bruno Corda ed il responsabile del 118 Mario Landriscina. Poi il comandante dei pompieri Abate, decine di poliziotti, volontari 118, ma anche polizia locale, carabinieri e Finanza in campo. Tutti, insomma, a testare come si può reagire di fronte alla grande emergenza. “Ci auguriamo di non averla mai – ha spiegato il Prefetto Corda – ma è utile metterci tutti alla prova e verificare se ci sono problemi. In quel caso – ha concluso – sappiamo cosa fare per migliorare”.