CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Blitz nei boschi del Lura, smantellata la centrale dello spaccio di droga foto

Forze dell'ordine coordinate dalla Prefettura in azione: i bivacchi, gestiti dai Nordafricani, tutti rimossi. Apprezzamento delle gente.

Smantellata la centrale dello spaccio di droga nei boschi del Parco del Lura, base di molti spacciatori nordafricani. Blitz dopo un controllo coordinato interforze nei comuni di Rovellasca, Rovello Porro, Lomazzo, Cadorago, Cassina Rizzardi, Bulgarograsso, Appiano Gentile, Villa Guardia e Lurate Caccivio. I carabinieri sono tornati in questi posti a pochi mesi di distanza da quando la  Compagnia di Cantù, a conclusione di due inchieste coordinate dalla Procura di Como, ha già arrestato complessivamente 21 spacciatori per concorso in spaccio perpetrato proprio in alcune delle più vaste aree verdi della provincia.

Coordinate dalla Prefettura di Como, le forze dell’ordine ieri mattina sono nuovamente tornate ad effettuare una mirata attività repressiva nel Parco del Lura, articolate in un dispositivo composto dai Carabinieri della Compagnia di Cantù, della Compagnia d’Intervento Operativo del 3° Reggimento CC Lombardia, della Questura di Como, del Comando Provinciale GdF e delle Polizie Locali competenti territorialmente. All’interno dei boschi, grazie anche al supporto di un elicottero del Nucleo elicotteristi Carabinieri di Orio al Serio e delle unità cinofile del Gruppo  di Ponte Chiasso, i militari, inerpicatisi nella fitta vegetazione, hanno trovato ben celati alcuni bivacchi costituiti da pentole, sgabelli, utensili vari in plastica e teli utilizzati quali coperture a seguito del maltempo di questi giorni.

Monitorando le vie d’accesso alla zona per gli spacciatori e gli assuntori di sostanze stupefacenti, sono state controllate più di cento autovetture e i loro occupanti, due dei quali sono stati segnalati alla prefettura quali assuntori poiché trovati in possesso complessivamente di 6 grammi di cocaina. Sono stati inoltre denunciati tre italiani sorpresi all’uscita dei boschi con 85 grammi tra Hashish e Cocaina, ben oltre quindi il dosaggio generalmente “tollerato” per l’uso personale e pertanto considerato finalizzato ad una successiva rivendita.

E’ stato inoltre fermato e denunciato un quarentenne comasco sorpreso alla guida della propria autovettura in stato di alterazione psicofisica da uso di droghe. I bivacchi, fotografati e segnalati alle strutture comunali, sono stati tutti rimossi.

Apprezzamento dei cittadini della zona per questo nuovo blitz mirato ad assicurare tranquillità e sicurezza a chi abita in zona e spesso va a passeggio in quelle aree verdi: molte persone hanno ringraziato personalmente le forze dell’ordine.