CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

COM-X in mostra gli artisti del fumetto e della vignetta made in Como fotogallery video

Verrà inaugurata sabato 11 giugno alle ore 19, presso Officinacento5 a Como (Viale Lecco 105) la mostra collettiva “COM-X”, curata e coordinata da Marco Posa, che raccoglie le opere di quattordici artisti comaschi. Il titolo, ma ancor di più il logo grafico, racchiudono l’intento della collettiva: gli autori delle opere esposte sono tutti fumettisti, vignettisti, disegnatori del territorio.

I nomi: Stefano Misesti, che collabora con La Provincia di Como; Anna Mauceri,  apprezzatissima decoratrice e pittrice; Emanuele Marchini, esponente di alto livello nel disegno tessile da stampa comasco; Beniamino Girola, giovane fumettista professionista; Giada Negri, illustratrice di fama; Cristina Monti, le cui opere colpiscono per la ricchezza di particolari; Giovanni Rigano, professionista da molti anni di comics sia in Italia che in Francia, per la Walt Disney e altre case editrici; Elena Nuozzi, che ha curato la realizzazione grafica per il progetto “All’ombra del padre” di Coop Attivamente; Andrea Belluardo, che animare i personaggi da lui creati con la magia della digitalizzazione; Roberto Bargna, che non ha bisogno di presentazioni (se si conosce il suo pseudonimo Orby), vignettista umoristico e sagace del quotidiano “La Provincia di Como”; Alessandra Fedrigo, non propriamente una vignettista ma crea opere estremamente vivaci; Samuele Arrighi, i cui quadri hanno un sapore e un’atmosfera poetica e onirica; Marco Sala, insegnante di musica ma anche ritrattista e illustratore a penna bic e, ovviamente, Marco Posa, massaggiatore shiatsu con la passione dell’illustrazione con all’attivo alcuni libri.

Ognuno di questi artisti mostrerà al pubblico opere già edite o nuove che avvolgeranno il visitatore in un mondo di segni e colori. Si va da tavole di fumetto e vignette a bozzetti originali di lavorazione, a tele pittoriche, a stoffe stampate, a disegni in penna e anche una simpatica scultura.

 

Tutti ci siamo incontrati e conosciuti e – commenta Marco Posa curatore della mostra -, in sincronica ammirazione uno dell’altro, senza l’ombra di qualsivoglia confronto o contrasto, abbiamo messo anima e corpo per la realizzazione di questo evento, che si spera continuativo nel tempo per poter esprimere anche l’arte di altri che non abbiamo potuto inserire in questa occasione.

Spero che molti prendano contatto con me e gli altri del gruppo e si propongano di aiutarci a organizzare altri eventi, tutto in modo gratuito, con la collaborazione del Comune di Como e dell’assessorato alla cultura.

I miei ringraziamenti vanno anche e soprattutto a Giorgio Botta e officinacento5, di viale Lecco 105, per la disponibilità e l’ospitalità gratutita che ci ha concesso entusiasta”.

L’intervista completa a Marco e Benimino

 

La mostra, che gode del patrocinio dell’Associazione Italiana Cultura e Sport, Comitato Provinciale di Como, sarà aperta fino al 18 giugno con i seguenti orari: domenica dalle 10.00 alle 18.00;  in settimana, secondo le disponibilità degli operatori, da martedì a venerdì dalle 14.00 alle 18.00.

 

Ingresso gratuito.

 

Chi sono gli artisti in mostra

 

Marco Posa

Nasce pastrugnatore di libri di scuola, muri e diari delle compagne di classe, vignettista e fumettista già dalle elementari.  Diplomato perito disegnatore tessile, si trasforma nel tempo in operatore shiatsu, dove ha raggiunto alti livelli di professionalità.

Disegna in ogni occasione biglietti d’auguri per amici e colleghi, vignette per attività ed eventi, ma senza tenerne memoria, tanto che a volte si ritrova sorpreso a lodare o criticare una sua vecchia opera che non ricordava di aver fatto.

Ogni anno realizza un calendario con disegnini simpatici per beneficenza e cerca sempre di essere disponibile a chiunque glielo chieda.

Per questo a volte è un po’ stressato e sembra non capire subito le cose.

Pubblica quattro libri illustrati, da solo e in collaborazione con scrittori, professori  e fantasisti.

2011 – “PICCOLO ABBECEDARIO MACABRO” – Premio della Critica al Concorso nazionale di Letteratura “L’Unicorno” di Rovigo 2015;

2012 – “UN NARCODIPENDENTE CI PARLA” di Leo Porro, di cui illustra con vignette gli scritti;

2013 –  “99 COSE DA FARE PER ARRICCHIRSI…” con Francesca Marchegiano e Alberto Terzi;

2015 – “ LE FESTE MI COLGONO SEMPRE IMPREPARATO” di Andrea Di Gregorio. 

 

 Anna Mauceri

Anna Mauceri nasce a Como nel novembre del 1973, diplomata all’Istituto Statale d’Arte di Cantù, frequenta l’Accademia di Belle Arti di Brera sotto la cura del docente e artista Vincenzo Ferrari, si diploma nel 1999 e nel 2003 segue il corso del maestro Jacobo Borges alla Sommerakademie di Salisburgo dove a fine percorso espone il suo operato.

1998 collabora per l’Edizione Idea Donna di Cesano Boscone;1999 coopera con il comune di Milano, Illustrazioni per bambini per il sito Portale.org; 2000 collabora con Adart agenzia pubblicitaria, illustrazioni per Omnitel; 2002/2003 formatore nelle attività di laboratorio pittura e arti grafiche, comune di Como; 2003 realizza delle scenografie e dei costumi per lo spettacolo teatrale “gli ultimi sette giorni di Pattumopoli”; 2005 socia fondatore dell’associazione culturale e galleria “Laboratorio Scalabrini”

Attualmente lavora come decoratrice di interni, esterni e mobili, presso il suo Atelier a Cantù ,ha viaggiato molto per lavoro su cantieri esteri in diverse parti del mondo, sia in Europa che America, Svizzera, Francia Inghilterra Germania, Emirati arabi, Oman, Russia e altri.

Artista poliedrica nelle sue libere creazioni si diverte a spaziare dalla pittura illustrativa leggera e colorata volta all’infanzia e all’ironia alla scultura nelle sue diverse manifestazioni di forme e materiali.

Ha partecipato a diverse mostre collettive

(1997, “7 identità”, a Cermenate; “I fiori della medicina” per la rivista Graffiti; 2004“Presenze e ombre” nella Fortezza di Hohensalzburg Salisburgo; “20×20” e “Giochi in scatola” Cantù; “La mostra degli asini”, Cantù; “lilliput” 2012, Cantù, “Arte in villa” Mariano Comese 2013, mostra collettiva presso il suo atelier a Cantù “le balene”  2013, “empatema” presso Alberto Mugnaini Milano 2016;)

e personali ( “Sgniff sgnaff” nel 2002 presso” La cornice” Cantù, 2003 “Colori animati”, Circolo di Mariano Comense.) 

 

Giada Negri 

Giada Negri è una principessa dei tempi moderni che crede a fate, mostri, fantasmi ed animali parlanti. Vive a pochi passi dal nostro lago su cui vede rispecchiate immagini da fiaba.

Passa le notti a dipingere i personaggi che le appaiono in sogno e da quando è diventata mamma dorme ancora meno di prima. Disegna soprattutto principesse e mostri mostrissimi rispetto ai quali ha ideato una serie di pupazzi di stoffa e ha pubblicato il suo primo libro da autrice.

Per la gente comune è un’artista con una formazione da psicoterapeuta che lavora con l’illustrazione e la fotografia e che ha pubblicato per varie case editrici italiane e straniere tra cui Miles Kelly, Cartilia, Electa, Arte di Mondadori, Corriere della Sera, Repubblica, Il Messaggero, Images Art & Life e La Naciòn de Costa Rica.

Ha collaborato per vari artisti ed aziende tra cui Roberto Cavalli, Bulgari Gioielli, Chicco Artsana e Jiménez Deredia.

I suoi lavori sono stati esposti in numerose mostre personali e collettive di cui le più importanti sono: Palazzo delle Esposizioni,

Roma 2009; Ex Chiesa di San Francesco, Como 2010; Torre delle Arti, Bellagio 2011; Spazio Oberdan, Milano 2013; Teatro dal Verme, Milano   

 

www.giadanegri.blogspot.it

negri.giada@gmail.com

+39 320 8405172

 

 

 Roberto Bargna

 Nato a Como nel 1964 Studi al Liceo Classico Volta e Università Cattolica di Milano (Economia).

Iniziato a fare fumetti nella “bottega” di Carlo Peroni nel novembre del 1986 ( quindi quest’anno saranno 30 dall’inizio) a Guanzate.

Con Carlo Peroni creatore di Calimero, Gianconiglio e una marea di personaggi, uno dei grandi fumettisti umoristici italiani ho lavorato come sceneggiatore e disegnatore (facevo le matite lui inchiostrava) ho lavorato fianco a fianco fino al 2008.

Abbiamo tra l’altro realizzato la rivista “Slurp!” nel 1987/88 (Editore Domus), i fumetti di Nerofumo per PM, e soprattutto, vignette, giochi e personaggi per

“Il Giornalino” Edizioni San Paolo. In particolare, personaggi come l’Ispettore Perogatt, Nostradamus Junior e i personaggi Hanna e Barbera, con particolare impegno sui “Flintstones” per molti anni.

Da vignettista di quotidiani ho cominciato al “Corriere di Como” nel 1997 per poi passare a “La Provincia” di Como facendo ininterrottamente una vignetta al giorno. La collaborazione con “La Provincia” dura tutt’ora. 

 

Cristina Monti 

Nasco nel 1982 a Como, fin da piccola guardo con curiosità ed interesse la natura, ed accudisco qualsiasi animale trovatello. Le mie due grandi passioni sono gli animali e il disegno.

Mi diplomo all’Istituto Statale d’Arte F. Melotti di Cantù, in decorazione pittorica e continuo gli studi frequentando un corso d’illustrazione alla Scuola Arte&Messaggio del Castello Sforzesco di Milano.

Lavoro come illustratrice e grafica freelance.

Oltre al disegno mi piace realizzare dell’artigianato creativo.

Nel 2013 arrivo seconda nel Concorso Nazionale “Illustrare la natura”, nella categoria mammiferi e selezionata in altre due: Aves e Botanica.

 

Alessandra Fedrigo 

Nata a Como il 21 ottobre 1980.

Ha conseguito la maturità d’arte applicata presso l’Istituto d’Arte F. Melotti di Cantù nella sede di Lomazzo, ha approfondito la sua formazione artistica diplomandosi in Decorazione all’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano.

Assistente alla cattedra di tecniche dell’incisione all’Accademia di Belle Arti di Brera per alcuni anni.

Ha realizzato lavori di decorazione sia in ambito pubblico sia in ambito privato.

La sua attività espositiva si è snodata in varie collettive tra Milano, Como e provincia.

alessandra-fedrigo@libero.it 

   

Samuele Arrighi 

E’nato a Como il 28 gennaio 1978.

Ha conseguito la maturità d’arte applicata presso l’Istituto d’Arte F.Melotti di Cantù nella sede di Lomazzo e si è diplomato in pittura e restauro pittorico all’Accademia di Belle Arti A. Galli di Como.

Ha ottenuto il master in tecnologia del colore presso l’Università dell’Insubria di Como.

Ha realizzato lavori di decorazione sia in ambito pubblico sia in ambito privato.

Ha collaborato con la casa editrice Lythos di Como nella stampa di libri d’arte.

La sua attività espositiva inizia nel 1996 con varie collettive fino a realizzare mostre personali di pittura a Como, Cassina Rizzardi (CO), Milano e Seregno (MB).

Alcune opere appartengono a collezioni di enti pubblici ed altre appartengono a collezioni private in Italia e all’estero.

 

  

Giovanni Rigano 

Nato l’8 dicembre 1977 a Cantù.

Dopo gli studi scientifici si iscrive alla Scuola del Fumetto ed inizia a collaborare con delle Agenzie di Comunicazione e con l’editore tedesco Mosaik realizzando storie per la serie “Die Abrafaxe”.

Nel 1999 viene selezionato per frequentare i corsi dell’Accademia Disney ed in seguito inizia ad illustrare storie a fumetti per PK, Topolino, X-Mickey, Lilo & Stitch, Witch.

Lavora inoltre alla serie di Monster Allergy, disegnando il secondo episodio, ed alle graphic novels de Gli Incredibili e Pirati dei Carabi.

Tra il 2001 ed il 2012 ha collaborato come Layout Artist per la Divisione Libri di Disney USA e per Agenzie di Comunicazione italiane ed estere, ed ha illustrato per la Francia le serie a fumetti Daffodil ( edizioni Soleil, testi di Frederic Brémaud ), Coeur de Papier ( Edizioni Soleil, testi di Bruno Enna ), e Lolika (edizioni Le Lombard, testi di Frederic Brémaud ).

Nel 2011 ha illustrato, per la casa editrice tedesca Oetinger su testi di Lena Ullrich, Tausend Tod, una divertente e grottesca raccolta di aneddoti sui modi improbabili o impossibili di morire.

Attualmente lavora per le Edizioni Hyperion-Disney agli adattamenti in graphic novel, su testi di Andrew Donkin e colori di Paolo Lamanna, della popolare serie di romanzi dedicata al personaggio di Artemis Fowl.

Nati a partire dal 2001 dalla penna di Eoin Colfer, i romanzi seguono le gesta di un giovane genio criminale che ordisce un piano per derubare l’oro del Piccolo Popolo, creature delle leggende irlandesi che si nascondono agli occhi degli uomini vivendo sottoterra grazie alla loro tecnologia fatata.  Le Graphic Novels di Artemis Fowl sono giunte al terzo episodio, con il quarto in uscita nel 2014, e sono in corso di pubblicazione in diversi Paesi tra cui Francia, Italia, UK, USA, Canada, Australia, Brasile e Germania. Ad Agosto 2013 è stata annunciata la lavorazione di un film ispirato ai primi due romanzi della serie. Dello stesso autore ha realizzato, ancora in team con Andrew Donkin e Paolo Lamanna, l’adattamento in fumetto di The Supernaturalist, un romanzo sci-fi ambientato in un futuro distopico che vede un gruppo di ragazzi contrapporsi a delle misteriose creature blu che assorbono energia da persone gravemente ferite.

Nel 2017 è programmata la pubblicazione di ILLEGAL, un romanzo grafico scritto da Eoin Colfer e Andrew Donkin che segue il viaggio della speranza di due fratelli dall’Africa verso l’Europa.

Vive e lavora vicino a Como.

http://riganogiovanni.blogspot.com

https://it-it.facebook.com/RIGANO.GIOVANNI.art

 

 

Beniamino Girola

Nasce nel 1989 e pensa che se fosse nato  nel 400 a.C. probabilmente si sarebbe dedicato alle incrostazioni marmoree pompeiane ma visto il secolo in cui ci troviamo, il supporto tecnologico, gli strumenti e i linguaggi nuovi di questo mondo impara prima a disegnare a matita per poi approfondire la grafica digitale.

Collabora con diversi professionisti nell’ambito del fumetto, dell’immagine, dell’illustrazione, della grafica dell’editoria – infelice di non potersi sdoppiare in quattro – prevalentemente nell’area di Milano. 

 

 

Andrea Belluardo 

Mi chiamo Andrea Belluardo, detto Andy, sono nato a Como il 12 dicembre 1992, vivo a Cernobbio con la mia famiglia, papà Angelo. Ho cominciato a fare fumetti quando avevo solo sette anni, ho imparato a disegnare guardando “Art Attack”, sono un Disneiano, amo le storie con buoni sentimenti, grazie ai cartoni della Disney sono uscito dall’autismo in cui ero prigioniero fino a cinque anni.

Mi sono diplomato il 03/07/2012 all’Istituto Statale di Istruzione Superiore “L. Ripamonti”           corso di grafica, mentre frequentavo il terzo anno è nato il mio primo personaggi  “Bobba Bit

 A ottobre 2012 ho realizzato un sogno, sono stato accettato alla “Scuola del Fumetto” di Milano che ho frequentato felicemente per tre anni, due dei quali un corso di animazione dove ho imparato ad usare i programmi “Flash” e  Premiere”.

A ottobre 2015  ho realizzato un video composto da 31 tavole illustrate montate con IMovie, completo di musica, dialoghi e sottotitoli in inglese, commissionatomi dal consorzio “Sustainable Island” per l’Expo Milano 2015, che è andato in video al padiglione Sicilia.

A maggio 2016  sto realizzando un video animato sul tema della “Raccolta differenziata”,  la cui prima parte è in lizza al concorso “CIAKKARE” del quotidiano “La Provincia di Como”.

Quello che amo fare di più è occuparmi di animazione  digitale  e ora sono qui in compagnia di altri artisti.

http://belussix.wix.com/sitoufficiale

 

 

Stefano Misesti 

Nasce a Como nel 1966 e dal 1995 è inconsapevolmente illustratore, autore di fumetti, pittore.

Dopo aver fondato con altri illustratori lo Studio Sottomarino a Milano, in questi ultimi anni vive e lavora tra Como e Taiwan.

Collabora per 19 anni con La Provincia di Como e attualmente pubblica su Popotus, le pagine per i ragazzi del quotidiano Avvenire.

Suoi sono alcuni poster della manifestazione natalizia comasca “La città dei balocchi” e le locandine della rassegna teatrale “Il paese dei raccontatori” di Mariano Comense.

Nel 2004 è co-autore del programma-documentario “Antistoria del fumetto italiano” (produzione Limbo Film, Roma), 30 puntate trasmesse da Cult-Network Italia. Per questo programma realizza l’animazione della sigla.

Nel 2007 disegna le illustrazioni e scrive la storia per l’animazione Tiptoe Evolution, che partecipa al festival di Giffoni.

Nel 2011 un libro con le sue illustrazioni “Visto, si stampi” (edizioni San Paolo) vince il premio Andersen.

Con la scrittrice Barbara Frandino nel 2013 pubblica “Jason” (Salani editore) e in questi anni illustra

altri libri per ragazzi.

Le ultime pubblicazioni sono “I superpoteri dello yoga per andare bene a scuola” di Barbara Frandino (Scuola Holden/Feltrinelli), “Theseus” e “The three goats” (Helbling Languages).

Come autore di fumetti realizza “Iconoclasta” (Centro Fumetto A. Pazienza di Cremona), “Maciste e altre storie” (edizioni BD) e nel 2016 pubblicherà “Imparo il cinese con disinvoltura” (NPE).

Partecipa a mostre di illustrazione, pittura e fumetto (personali e collettive) in Italia, Francia, Corea del Sud, Taiwan.

 

Marco Sala 

Nasce a Como. Frequenta il “Liceo Artistico Michelangelo” conseguendo la Maturità artistica nel 1983 e successivamente si diploma in pianoforte con il massimo dei voti presso il “Conservatorio di Musica G.Verdi” di Milano. 

Ha preso parte a diverse mostre nelle città di Milano, Varese e Como esponendo una serie di quadri realizzati interamente a penna.

Tra il 1992 e il 1999 è stato scenografo per la Scuola “Spazio Danza” di Fino Mornasco. 

Dal 2002 ricopre il doppio ruolo di copertinista e compositore per la “DoReFa Edizioni Musicali” di Minusio – CH 

 

Emanuele Marchini 

Nato a Como nel 1964,mi sono diplomato al setificio come Disegnatore Tessile, nel 1988 vengo assunto come disegnatore variantista presso l’Industria Gabel di Rovellasca dove ho il  primo approccio con i nuovi sistemi di elaborazione digitale dell’immagine.

Nel 1990 Vengo assunto presso lo Studio di disegno Tessile Avantgard, qui inizio a lavorare con Adobe Photoshop che è ancora oggi  lo strumento espressivo che preferisco.

Attualmente sono il titolare del mio Studio che si chiama Freestyle.

Ho vissuto tutta l’evoluzione del  Tessile Comasco dai mitici anni ’80 fino ad oggi, ed Ho “subìto” tutti i cambiamenti che le nuove tecnologie hanno portato in positivo ed in negativo nel mondo del lavoro.

Ogni mattina mi siedo al mio computer, e dopo circa trent’anni,  vi garantisco che di disegni ne ho fatti migliaia, cerco di  usare al meglio tutte le mie conoscenze e le mie capacità per creare qualcosa di nuovo, e mi sento una persona fortunata perchè nonostante  tutte le difficoltà faccio un lavoro bellissimo, che amo e che mi diverte, come il primo giorno.

Freestyle di  Marchini Emanuele

Via Leopardi 35 22070 Grandate

tel 031565212 cell 3884413656

email:   freestylecomo@gmail.com

sito:   freestylecomo.it

 

 

Elena Nuozzi 

ELENA NUOZZI 1977, based in como.

Illustratrice e grafica da settembre 2013, consegue il Master di Illustrazione per l’Editoria ARS IN FABULA c/o FABBRICA DELLE FAVOLE – Accademia di Belle Arti di Macerata.

Tra le sue collaborazioni inerenti all’ambito: Istituto Europeo del Design di Milano docente di Semiotica dell’Arte, Twletteratura Milano, GGDT Lugano, Edizioni Il Ciliegio pubblicazione ABBRACCIADABRA (albo illustrato settembre 2015), Comune di Cernobbio format di social art ingredientesegretoD, womeninnovation, Consorzio Camù Cagliari, Starting Work docente di comunicazione, Imparaparty Monza, Nutrimenti, Twittiamo, Canzo Racconta, NOW Festival, Artificio, Soroptimist, Geniodonna, Fidalo Milano, Fumagalli srl, Townes Van Zandt Festival, DigiDonna Varese, AttivaMente, Libreria Feltrinelli, Avanade Milano e La 27esima ora de Il Corriere della Sera.

elena.nuozzi@gmail.com