CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Moretti ad Olgiate, Ape ad Inverigo, Paulon a Tavernerio: ecco i nuovi sindaci foto

Simone Moretti ad Olgiate Comasco, Giorgio Ape ad Inverigo. Ed ancora: Mirko Paulon a Tavernerio e Pierluigi Mascetti a San Fermi. Sono i nuovi sindaci del territorio nei comuni dove ieri si è votato per le elezioni amministrative. In tutto 25 comuni di non grosse dimensioni. Lo spoglio si è concluso in nottata.

Il dettaglio, con percentuali e numero di votanti – in netto calo rispetto alla precedente consultazione – lo trovate qui. Affluenza bassa, in linea con il resto d’Italia. Mai così pochi alle urne anche in provincia di Como. E in due comuni dove c’era solo un candidato ed una lista si è dovuto aspettare in serata a proclamare il sindaco visto che il quorum della metà degli elettori più uno è stato raggiunto poco prima della chiusura dei seggi. Si tratta di Novedrate (Serafino Grassi) e di Cavargna (Gavino Fiori).

Andrea Maspero è stato confermato sindaco di Pusiano con 425 voti. Testa a testa a Lasnigo dove la giunta uscente si è divisa. Il nuovo sindaco è Patrizia Mazza che per sette voti ha sconfitto Roberto Ferrario. Alla fine sono andate 146 preferenze al presidente della Comunità montana, e 139 alla lista del Quadrifoglio. Giuseppe Sormani è stato confermato sindaco di Sormano con 241 voti

Nel Comune di Eupilio ha avuto la meglio Alessandro Spinelli con 792 voti. Gravedona ed Uniti ha invece confermato con il 67,18% dei voti (1339) il sindaco uscente Fiorenzo Bongiasca. Al suo sfidante Giuseppe Schena sono andate 654 preferenze (32,81%). Giuseppe Farina nuovo sindaco di Valsolda: 473 voti. Giancarlo Zanfanti della civica Valori e Futuro è stato eletto sindaco di Grandola ed Uniti con l’88,04% dei voti grazie a 604 preferenze. Nettamente superato lo sfidante Faggi della lista El Curbatt. A Carate Urio l’ha spuntata Daniele Aquilini, Longoni a Blessagno, Lia Marazzi a Carbonate, a Ponna il sindaco è Gian Antonio Sala. Nesso premia Massimo Morini che ha stravinto il testa a testa con il rivale.

E per completare l’elenco: Livia Cioffi a Veleso, Luigi Vanini a Griante, Giovanni Balabio a Pigra dove in lizza c’erano quattro liste (308 elettori). Dato di astensione impressionante, come detto. Nei 25 comuni ha votato il 59,24% degli aventi diritto; nella consultazione precedente il 70,32%.