CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Se “’o cafè” parla milanese: in Lombardia sempre più diffuso

Più informazioni su

Il caffè è da sempre un prodotto fortemente legato al Sud, ma come reagireste se vi dicessimo che ‘o cafè’ sta sempre più spesso cambiando dialetto? Tutti noi sappiamo quanti appassionati di questa bevanda ci siano in Italia, eppure nessuno di noi avrebbe il coraggio di dire che non è la Campania la regione in cui si consuma più caffè, ma addirittura la nordica Lombardia. Stando ai dati raccolti dalle aziende produttrici, infatti, è a Milano e a Bergamo che il caffè sta velocemente spopolando: addirittura il 73% dei cittadini lombardi consuma la bevanda nera, con il 52% che beve caffè per passione e il restante 21%, invece, che lo beve per via delle sue straordinarie capacità.

Le abitudini degli italiani e dei milanesi sul consumo di caffè

A Milano città molti lo bevono al bar e la metà dei caffè vengono bevuti a colazione. Ma è l’ambiente domestico a registrare il più alto consumo di caffè, con addirittura un italiano su 3 che non può fare a meno di farsi un caffè con la macchinetta. E non è un caso che, oramai, gli italiani si siano convertiti alla praticità delle cialde, che a detta di molti sostituiscono benissimo il caffè che si consuma al bar. Una bella comodità, se si considera la differenza di prezzo rispetto al classico espresso e alla maggiore praticità rispetto alla moka. Un dato confermato anche dal mercato, che ha visto comparire siti web totalmente dedicati alla vendita di capsule per il caffè: su centocaffe.com, uno dei più noti, potrete notare la quantità dei differenti prodotti disponibili, che rendono questo canale privilegiato rispetto a quelli più tradizionali. Infine, per quanto riguarda le quantità, la media di caffè bevuti al giorno dagli italiani è di circa 4 tazzine.

Aziende e consumatori: tutti d’accordo sul successo del caffè

Ma non sono solo i consumatori milanesi a godere delle magnifiche proprietà del caffè. Le aziende produttrici, infatti, stanno in questo momento puntando molto forte sul mercato lombardo, e raccogliendo tutti i benefici economici portati da questo boom del caffè al Nord. Solo in Lombardia, infatti, sono circa 25.000 le aziende che operano nel settore, con Milano e Bergamo che guidano la scalata con rispettivamente 8000 e 2.800 aziende impegnate nel settore. Il caffè, dunque, non solo fornisce energia agli individui ma crea anche molti posti di lavoro, soprattutto in Lombardia considerando la diffusione delle aziende legate al settore della bevanda.

Il caffè nel mondo

Paese che vai, caffè che trovi. L’Italia non è certo l’unico paese ad appassionarsi al caffè: in Europa e nel mondo, infatti, la diffusione di questa bevanda è molto accentuata, ovviamente in modo diverso dato che le abitudini cambiano alle volte anche radicalmente. Ad esempio, in Turchia amano una particolare varietà (il Kahvesi) fortissima e servita dentro un caratteristico pentolino di rame. In Francia, invece, spopola il caffè al latte. Infine, in Arabia Saudita i bevitori di caffè non riescono a fare a meno di un aroma particolarmente diffuso nel mondo arabo: il cardamomo.

Più informazioni su