CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Sabato e domenica doppio appuntamento con il Festival della Luce: xoncerto e passeggiata luminosa Como-Brunate

Secondo fine settimana con il Festival della Luce – Lake Como 2016. Il programma prevede musica il sabato e una passeggiata nel nome di Alessandro Volta per la giornata di domenica (il meteo prevede bel tempo). Non mancherà anche un incontro scientifico previsto sabato dalle 16 alle 17 quando al Palazzo del Broletto dove è in corso la mostra interattiva “Fotonica, il potere della luce”, lo scrittore e divulgatore Luca Novelli tratteggerà un ritratto di Nikola Tesla, l’uomo dei lampi e non solo di genio, uno tra i più immaginifici inventori del XX secolo.

Flora Sacchi

Per gli appassionati di musica o anche semplicemente per i curiosi, sempre  sabato 14 maggio il Festival della Luce propone una serata ricca e particolare: il concerto Darklight.  Floraleda Sacchi, arpista e compositrice comasca, unirà la musica classica della sua arpa con elementi di elettronica, per comunicare il proprio punto di vista su temi come il ricordo della sensibilità collettiva, dei sogni e della povertà. Saranno brani totalmente originali e d’avanguardia, che proporranno un nuovo modo di fare musica. Alle ore 21:30 presso il Palazzo Albricci Peregrini, via Rovelli 28 Como.

 

Se invece non avete ancora deciso cosa fare per questo weekend ma avevate proprio il desiderio di fare una bella passeggiata per sgranchire le gambe e togliervi di dosso le interminabili ore passate in ufficio, tenetevi liberi per domenica 15 maggio. Quest’anno il Festival della Luce ha incluso nel programma una delle Passeggiate Creative del Comune di Como con la direzione artistica di Pietro Berra. Il tema è perfetto per il festival: passeggiata luminosa da Como a Brunate nel nome di Alessandro Volta.

“Pur salirò là dove
Siede, cinta d’un vel, l’alma natura
E scoprirò sue belle forme nuove”

Così poetava Alessandro Volta che era anche un valente camminatore, Non a caso, nelle grandi celebrazioni del 1899, gli fu dedicato, tra le innumerevoli iniziative, il volume “Alessandro Volta: alpinista” a cura di Mario Carminati, che si concludeva con un poemetto inedito scritto dallo scienziato, cui appartengono i tre versi.

brunate 2

La passeggiata sarà un omaggio all’illustre personaggio comasco e sarà occasione per ripercorrere a piedi tutti i luoghi più importanti che collegano Como con Brunate. Luoghi che lo stesso Volta percorreva spesso nei suoi momenti solitari, anche se come possiamo immaginare le strade non erano più accidentate di adesso e sicuramente non esisteva la funicolare. Il ritrovo sarà alle ore 15:30 presso il Tempio Voltiano, con la partecipazione e l’inaugurazione di Luigi Cavadini, Assessore della Cultura del Comune di Como.

“Salire dal Tempio al Faro voltiani significa non soltanto toccare con i propri sensi l’impatto della più
celebre invenzione del grande fisico sulle nostre vite – dice Pietro Berra curatore della passeggiata e autore del volume “Brunate: 50 cose da scoprire” –  ma anche procedere lungo le tappe della sua vita in una sorta di flashback”. Ancor prima della funicolare Alessandro Volta lega Como con Brunate dove visse a balia e in fanciullezza presso Elisabetta Pedraglio il cui marito, Lodovico Monti, fabbricatore di barometri, gli infuse i primi amori alla scienza che gli diede la pila. E’ scritto su una targa affissa a lato della chiesa parrocchiale di Sant’Andrea. E questo non è che l’inizio di una storia ricca di  aneddoti, luoghi e testimonianze che si potranno scoprire domenica passeggiando con Alessandro Volta tra Como e Brunate. faro brunate

 

La meta finale della passeggiata sarà il Faro di San Maurizio a Brunate, anch’esso dedicato a Volta e immaginato, pochi lo sanno, da San Guanella, allora solo Don,  che propose «la costruzione di un gigantesco faro» in occasione delle celebrazioni per i 100 anni dall’invenzione della pila, ma che soltanto molti anni dopo venne edificato. Dice Pietro Berra: “Il faro fu costruito qui proprio per la posizione eccezionale, che abbraccia una vista a 180 gradi, dall’arco alpino fino a Milano  e anche al Piemonte e alla Liguria nei giorni in cui «il cielo di Lombardia è bello», come lo ha eternato Manzoni”. 

La Passeggiata Luminosa sulle orme di Alessandro Volta sarà guidata da Berra e da Gianni Biondillo, camminatore, scrittore e architetto. Dal Tempio Voltiano al Faro di San Maurizio per toccare con gli occhi i simboli del geniale inventore. Partenza ore 15.30, partecipazione libera. (annullata in caso di pioggia)

ffffff2

Intanto il Festival della Luce continua fino al 25 maggio, proponendo molti altri appuntamenti interessanti. Venerdì 20, per esempio, ci sarà la conferenza “Il filo rosso dal big bang alla vita”, lo spettacolo di videomapping dello scienzato e divulgatore Giovanni Bignami, ma anche “Les chants magnetique – Atto II” la performance musicale in collaborazione con il Teatro Sociale di Como.