CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Estorsione e rapina ai danni di imprenditori comaschi: due arrestati

Nella giornata di oggi la polizia ha arrestato due persone in seguito a ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip presso il Tribunale di Busto Arsizio nei confronti di  due uomini (R.M., classe 1968) e (A.S., classe 1974), entrambi residenti a Legnano. Gli arresti al termine di una articolata attività di indagine condotta dalla squadra mobile di Como e coordinata che ha permesso di raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti degli arrestati in merito ad attività estorsiva a danno di tre imprenditori comaschi.

 

Nel  settembre 2015, uno dei tre imprenditori si era rivolto ai due arrestati incaricandoli di recuperare alcuni crediti. In seguito l’imprenditore era divenuto egli stesso vittima dei due malviventi i quali, mediante minacce e violenze, lo avevano costretto a corrispondere somme di denaro per complessivi euro 65.000 in contanti.

Gli inquirenti hanno ricostruito i diversi episodi di minaccia e violenza nei confronti dell’ imprenditore. In particolare, nel dicembre 2015, a Como, nel corso di uno degli incontri, i due arrestati avevano portato con la forza la vittima presso la banca e lo avevano costretto a prelevare la somma di 5.000 euro che si erano fatti consegnare allontanandosi successivamente a bordo della vettura dell’imprenditore. Per questo episodio la Procura ha contestato anche il reato di rapina.

Analoga attività delittuosa è stata tentata nei confronti di altri due imprenditori comaschi i quali non cedendo alle richieste estorsive, hanno denunciato quanto accaduto presso gli uffici della Squadra Mobile di questa Questura. I due arrestati sono stati portati al carcere di Busto Arsizio a disposizione dell’autorità giudiziaria.