CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il Nobel Nakamura accende il Festival della Luce a Como. Eventi, mostre e conferenze dal 5 al 25 maggio

Più informazioni su

Sarà Shuji Nakamura, inventore dei LED a luce blu di fondamentale importanza per il risparmio energetico insignito del Premio Nobel 2014 per la Fisica, ad accendere la terza edizione del Festival della Luce di Como con una conferenza dal titolo Un modo nuovo e più sostenibile di illuminare il mondo” domani alle 18 nell’Aula Magna del Collegio Gallio.

tempio voltiano 222

La presenza di Nakamura conferisce prestigio al festival e rappresenta il trait d’union con l’edizione 2015 segnata da Claude Cohen-Tannoudji, anche lui premiato con il Nobel per la Fisica, ospite nella Città di Volta che ha (o dovrebbe avere), la luce tra i suoi simboli. Nel nome di Alessandro Volta, a cui venne conferita nel 1794 la Medaglia Copley della Royal Society di Londra equivalente a un moderno premio Nobel, la nostra città, ha ospitato negli anni, circa quaranta Premi Nobel e il progetto  per Como del Festival della Luce è di ricordare queste visite con una “walk of fame” sulla diga foranea dove una serie di targhe riporteranno i nomi e le citazioni dei luminari della scienza. Si pensa anche ad un’opportuna illuminazione.

Dopo Shuji Nakamura, che sarà in città solo per poche, ma significative ore, il Festival della Luce ospiterà già nel primo fine settimana, un’ infilata di conferenze, ospiti e mostre. Il Comandante dei RIS di Parma parlerà di fotonica e il professor Edoardo Boncinelli in “Luci ed ombre nella scienza” entrerà nel vivo del tema di quest’anno per il festival che è  il dualismo Luce e Oscurità. Due le mostre caratterizzate da grande interattività che partono contestualmente all’inaugurazione del  festival: “Fotonica. Il potere della luce” al Broletto e “Navigatori del Cosmo” a Villa Bernasconi di Cernobbio che espone le opere luminescenti di Raimondo Galeano, il pittore illuminato che ha portato la pittura in una dimensione ad essa preclusa: il buio

QUI L’INTERVISTA A FRANCO BRENNA IDEATORE DEL FESTIVAL

[su_frame]

[/su_frame]

Fino al 25 maggio il Festival della Luce – Lake Como, la manifestazione che racconta la scienza, animerà Como con incontri, conferenze, mostre e spettacoli, tutti a ingresso gratuito: la luce viene declinata nei diversi rami delle scienze, dalla biologia alla fisica, all’astrofisica, alla fotonica, con un linguaggio divulgativo e adatto a tutti, incrociando lungo il percorso altri saperi come la filosofia, l’arte, la musica, l’architettura. Il tema trasversale di questa terza edizione è il dualismo Luce e Oscurità, nel mondo fisico (luce e materia oscura), nel mondo umano (conoscenza, intelletto e componente oscura della mente e della natura umana), nell’arte (luce e ombra nei dipinti).

La terza edizione del Festival si svolge in diverse sedi della città di Como e del territorio limitrofo nei Comuni di Cernobbio e Brunate, concentrandosi in sedi storiche della città (Palazzo del Broletto, Biblioteca Comunale, Aula Magna del Collegio Gallio, Aula Magna del Politecnico, polo di Como), spazi aperti (piazza Verdi) e cortili entro le mura romane, ville di pregio come Villa del Grumello, Villa Bernasconi di Cernobbio e Villa Giuliani di Brunate  per avvicinare il grande pubblico alle bellezze del territorio.

festival della luce mappa

Lungo è l’elenco di personalità eccellenti che saranno a Como nel mese di maggio, dopo i già citati Nobel Shuji Nakamura e gli ospiti del primo fine settimana, saranno di particolare interesse gli intervento del filosofo e accademico Massimo Cacciari,  dei filosofi Giulio Giorello, Antonio Sparzani Carlo Sini, del’astrofisico Giovanni Bignami.  Curiose le presenze del Direttore Editoriale del famoso fumetto “Diabolik” Mario Gomboli e del Direttore artistico di SKY Cinema Roberto Amoroso così come quello dello scrittore e architetto Gianni Biondillo.

teatro sociale festival luce

Tra gli eventi di grande richiamo sono previsti uno spettacolo illumitecnico e di videomapping sulla facciata del Teatro Sociale in Piazza Verdi, in pieno centro città con la partecipazione straordinaria dell’astrofisico e divulgatore scientifico Giovanni Bignami; un itinerario che mostra i simboli di Alessandro Volta e della luce partendo dal tempio Voltiano fino alla scultura The Life Electric donata dall’archistar Daniel Libeskind alla città di Como per arrivare al Faro voltiano di Brunate, nell’ambito dell’Anno Nazionale dei Cammini indetto dal Ministero dei Beni Culturali; un concerto in un cortile della città murata, aperto per l’occasione al pubblico, dell’arpista Floraleda Sacchi, oltre a due show didattici al Cinema Astra di Como.

Il Festival della luce – Lake Como 2016 è promosso e sostenuto dalla Associazione Città della Luce e organizzato in collaborazione con la Fondazione Alessandro Volta che ne cura la programmazione e lo svolgimento grazie ai forti legami che tiene tra il mondo accademico della ricerca nazionale e internazionale e il tessuto culturale, economico e sociale del territorio e della città; ha ottenuto il contributo del Comune di Como, con le collaborazioni degli Assessorati alla Cultura, al Turismo e alle Politiche educative, e il contributo della Camera di Commercio di Como. Il Festival della Luce 2016 ha, inoltre, ricevuto il patrocinio dalla Provincia di Como e, mantenendo lo schema di “sistema” proposto nel dossier per la candidatura di “Como Capitale della Cultura”, ha beneficiato anche dei patrocini dei Comuni di Cernobbio e di Brunate.

festival della luce cover

 

Il programma:

v  Ciclo di conferenze per il grande pubblico con personalità del mondo scientifico, filosofico, accademico e artistico. Sala Bianca del Teatro Sociale di Como, Aula Magna del Collegio Gallio di Como, Aula Magna dell’Università dell’Insubria.

cinque incontri organizzati toccheranno sia temi di approfondimento scientifico sia riflessioni sui diversi livelli di conoscenza – tra luce della ragione e ombre dell’inconscio e dell’irrazionale – che modulano l’orizzonte del sapere e della coscienza moderna.

  • Giovedì 5 maggio, ore 18.00:Aula Magna Collegio Gallio.

Shuji Nakamura, vincitore con Isami Akasaki e Hiroshi Amano del Premio Nobel 2014 per la Fisica.

Titolo della conferenza: “Un modo nuovo e più sostenibile di illuminare il mondo”.

Incontro con l’inventore dei LED a luce blu, diodi a emissione luminosa, che hanno consentito di ottenere brillanti fonti di luce bianca a risparmio energetico, rivoluzionando in tal modo le tecnologie di illuminazione. Shuji Nakamura illustrerà nella conferenza sia la storia della invenzione dei LED a luce blu sia, soprattutto, le loro enormi potenzialità per il futuro della illuminazione. Ma basta citare solo alcuni numeri forniti da Nakamura per iniziare a farsi un’idea: I LED a luce blu sono 10 volte più efficienti delle lampade ad incandescenza e durano almeno 50 anni;  su questa strada, nel 2020, i LED possono ridurre la necessità di elettricità nel mondo di una quantità equivalente a quella di 60 centrali nucleari.

Alcune start up presenteranno i loro “Lampi di genio” al Premio Nobel Shuji Nakamura.

  • Venerdì 6 maggio, ore 11.30: Aula Magna dell’Università degli Studi dell’Insubria, Via Valleggio 11,  Como

Ten. Col.  Matteo Donghi, Comandante della Sezione Balistica Arma dei Carabinieri – RIS, Parma.

Titolo della conferenza: “La fotonica per le scienze forensi”.

Le indagini forensi hanno assunto, negli anni recenti, un ruolo di assoluto rilievo nella determinazione degli esiti dei processi penali. Le Scienze Forensi sono il punto d’incontro di professionalità diverse, giuridiche e scientifiche, provenienti dalle più disparate formazioni tecniche. Le tecniche spettroscopiche utilizzate al RIS, dall’infrarosso ai raggi X, evidenziano come l’interazione luce-materia sia fondamentale per cercare indicazioni utili alla risoluzione dei casi.

  • Domenica 8 maggio, ore 20.30: Aula Magna del Collegio Gallio a Como

Edoardo Boncinelli, Università Vita e Salute San Raffaele, Milano.

Titolo della conferenza: “Luci e ombre nella scienza”.

Il cammino della ricerca scientifica è caratterizzato da un incessante alternarsi di momenti di oscurità e di luce. Sempre nuovi fenomeni e teorie mettono di volta in volta in crisi le conoscenze acquisite e aprono nuovi orizzonti di comprensione là dove prima la scienza non possedeva né le risposte né ancor meno le domande corrette.

  •       Giovedì 12 maggio, ore 18.00: Aula Magna del Collegio Gallio di Como

Titolo della conferenza: “L’uomo moderno tra luce e oscurità”.

L’incontro è a più voci sul tema della luce e del suo contrario, tra le ragioni della filosofia e della scienza, le suggestioni dell’analisi del profondo e i miti della cultura di massa con: Carlo Sini, professore emerito di filosofia alla Statale di Milano e accademico dei Lincei; Giulio Giorello, filosofo della scienza e matematico, Università degli Studi di Milano; Antonio Sparzani, fisico e scrittore, Università degli Studi di Milano; Mario Gomboli, Editore di Diabolik e Roberto Amoroso, Direttore artistico Sky Cinema.

  • Mercoledì 25 maggio, ore 21.00: Aula Magna Politecnico di Milano, sede

territoriale di Como

Titolo della conferenza: “Non solo luce, non solo filosofia”.

Cosa vuol dire pensare? Razionalità, pensiero negativo, molteplicità di saperi Massimo Cacciari, filosofo e politico, Università Vita-Salute San Raffaele di Milano dialoga con Giulio Giorello, filosofo della scienza e matematico, Università degli Studi di Milano.

 

Mostre interattive

  • Mostra interattiva“Fotonica. Il potere della luce”. Da venerdì 6 a

domenica 15 maggio, dalle ore 9.30 alle 18.00: Palazzo del Broletto, Como. A cura della Dr.ssa Maria Bondani, CNR presso Università dell’Insubria di Como.

La Mostra è suddivisa in exhibits interattivi che intendono evidenziare come le diverse proprietà della luce possano essere utilizzate in molte applicazioni della vita quotidiana, dalla visione notturna al taglio laser, dallo studio delle opere d’arte alla raccolta degli indizi di un crimine. Installazioni artistiche e musicali completano il panorama del potere della luce. L’esposizione è realizzata ex novo con il contributo di docenti e studenti di Istituti di Scuola secondaria di secondo grado del territorio comasco, sotto la direzione scientifica della Dott.ssa Maria Bondani del CNR, presso l’Università dell’Insubria di Como.

Studenti delle università locali saranno appositamente formati per svolgere il ruolo di guida durante la mostra.

“Caccia alla luce”

Ai bambini più piccoli, da 5 a 8 anni, la mostra “FOTONICA. IL POTERE DELLA LUCE” riserva un percorso ludico laboratoriale alla scoperta del “potere della luce”. Partenza dal Palazzo del Broletto, tappa alla Biblioteca Comunale e arrivo al cortile antico del Comune di Como. Mercoledì 10 e giovedì 12 maggio. Dalle 14.00 alle 16.30Iniziativa su prenotazione riservata alle scuole.

  •   Mostra interattiva di pittura “Navigatori del cosmo”. Da sabato 7 a domenica 15 maggio, dalle 10.00 alle 18.00 (sabato 7 e domenica 8 maggio dalle 10 alle 22.00): Villa Bernasconi, Cernobbio.

Esposizione di opere dell’artista bolognese Raimondo Galeano, “il pittore illuminato”. Grazie a speciali pigmenti bianchi, la penombra rivela volti e figure che la luce nasconde. I visitatori potranno interagire con le opere diventando protagonisti grazie a un kit di materiali messo a disposizione dall’artista. Studenti dell’Accademia di Belle Arti “Aldo Galli – IED saranno appositamente formati per svolgere il ruolo di guida durante la mostra. In collaborazione con il Comune di Cernobbio.

v  Divertimenti luminosi

  • Martedì 10 maggio ore 21.00 al Cinema Astra di Como

“Fotonica – Il sorprendente mondo della Luce”: la luce svela le sue straordinarie proprietà in un “coinvolgente spettacolo” interattivo.

Dusan Chorvat, International Laser Center, Bratislava, Slovacchia.

  • Mercoledì 11 maggio dalle ore 16 alle 20.00, Biblioteca Comunale, Piazzetta Venosto Lucati a Como

“La Fotonica in gioco”: pomeriggio di divertimento per tutti con i giochi da tavolo basati sulle proprietà della luce sviluppati nell’ambito del progetto europeo Photonics4All.

  • Mercoledì 11 maggio ore 21.00 al Cinema Astra di Como

“La luce negli abissi”: incontro in multivisione a 20.000 leghe sotto i mari.

Francesca Puglisi, ricercatrice DISTAV, Dipartimento di Scienze della Terra, dell’Ambiente e della Vita, Università di Genova.

Eventi

  • Sabato 14 maggio, dalle ore 16 alle ore 17, Palazzo del Broletto, Como

“Un lampo a Palazzo del Broletto”: incontro con Nikola Tesla, l’uomo dei Lampi non solo di Genio.

Ritratto del più immaginifico inventore del XX secolo, raccontato da Luca Novelli, scrittore e divulgatore.

  • Sabato 14 maggio 2016, ore 21.30: Palazzo Albricci Peregrini, Via Rovelli 28, Como

Concerto “Darklight”: un programma per arpa ed elettronica ideato ed eseguito da Floraleda Sacchi con brani originali e d’avanguardia che spaziano dal tema del ricordo alla sensibilità collettiva, dal sogno alla povertà.

  • Domenica 15 maggio 2016, ore 15.30. Ritrovo al Tempio Voltiano.

“Passeggiata Luminosa” sulle orme di Alessandro Volta

Nell’Anno nazionale dei Cammini, proclamato dal Ministero per i Beni culturali, Gianni Biondillo, camminatore, scrittore e architetto, docente all’Accademia di Architettura di Mendrisio, condurrà i partecipanti dal Tempio Voltiano al Faro di San Maurizio di Brunate per toccare con gli occhi i simboli del geniale inventore. In collaborazione con il Comune di Brunate nell’ambito delle Passeggiate Creative promosse con il Comune di Como e di Cernobbio. Evento a cura di Pietro Berra, giornalista e cultore del territorio.

  • “Il filo rosso dal Big Bang alla vita”– Conferenza Spettacolo e Videomapping. Venerdì 20 maggio, dalle ore 21.30 alle 24.00. Piazza Verdi di Como (in caso di pioggia rinviati al 22 maggio)

ore 21.30     Giovanni Bignami, scienziato e divulgatore, professore ordinario di Astronomia e Astrofisica all’Istituto Universitario di Studi Superiori (IUSS) di Pavia, già Presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, condurrà il pubblico in un viaggio straordinario nel Cosmo tra Big Bang, Universo “Visibile” e “Materia oscura” sull’eccezionale scenario della facciata del Teatro Sociale.

Evento ideato da Festival della Luce con Marker e Teatro Sociale di Como.

ore 22.30     “Le chants magnétiques – Atto II”, Performance musicale e di videomapping.

Una serata per richiamare migliaia di giovani, e non solo, a un evento che reinterpreterà la facciata neoclassica del Teatro cittadino.

A cura di Marker e Festival della Luce 2016 in collaborazione con il Teatro Sociale di Como.

Energy Forum

21 ottobre 2016, dalle ore 10.00 alle 17.00: Villa del Grumello

Lo scenario internazionale delle fonti energetiche vede i principali paesi produttori di energia coinvolti in profondi cambiamenti, dovuti a una molteplicità di fattori di carattere politico e tecnologico. La disponibilità e il costo dell’energia dipenderanno in gran parte dalle scelte tecnologiche che si stanno formando in questi tormentati frangenti.  L’energy storage potrà dare risposte alla razionalizzazione del settore energetico? Vincoli e benefici per lo sviluppo di un nuovo mercato. Il Forum è affidato all’esposizione e alla discussione di relatori appartenenti al mondo politico, economico, istituzionale, e agli esperti di settore. Partecipazione solo su invito.

Per il programma dettagliato si può consultare il sito: www.festivaldellaluce.it (in fase di aggiornamento).  Tutti gli incontri sono a ingresso libero con iscrizione obbligatoria dal sito

_____

Per il Festival della Luce 2016 si sono confermati i contributi liberali dei sostenitori dell’Associazione Città della Luce e le sponsorizzazioni di numerose aziende: Agenzia di Como di Assicurazione Generali; Alpi Laghi Srl; Casa Brenna Tosatto; Gentili e Mosconi SpA; Lario Hotels SpA; Lechler SpA; Lex Italia Fiduciaria Srl; Lisa SpA; Taroni SpA.

Numerosi anche gli sponsor tecnici: iGuzzini SpA; Grisoni Sistemi Didattici Snc; ASF Autolinee Srl; Ristorante Caffè Teatro Srl; Hotel Terzo Crotto.

Il progetto è stato realizzato con la collaborazione di: Università degli Studi dell’Insubria di Como – Consiglio Nazionale delle Ricerche – Phptonics4All – Accademia di Belle Arti “Aldo Galli” – Teatro Sociale di Como ASLICO – Marker – Lake Como Film Festival.

Più informazioni su