CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Tentato omicidio di Guanzate:”L’ho colpito perchè ho avuto paura”

Resta al Bassone, accusato del tentato omicidio di Guanzate di sabato. Giuseppe Negri, 43enne di Guanzate, fermato dai carabinieri ed ora in carcere per l’aggressione – con ferimento – di sabato a Giovanni Siviero, 33enne di Lurate Caccivio, parla con il Gip di Como e cerca di fare chiarezza: dal suo racconto, infatti, spunta una seconda persona che sarebbe stata al fianco di Siviero sabato in piazza Partigiani a Guanzate dove è avvenuta la lita e il successivo ferimento. In sostanza, dopo aver confermato la lite – per motivi sentimentali – Negri si sarebbe spaventato – stando alla sua versione dei fatti – perchè il “rivalr” era in compagnia di un altra persona. Da qui la reazione di estrarre il coltello e di colpirlo. Il gip di Como Ferdinando Buatier de Mongeot ha disposto il suo fermo e la custodia cautelare in carcere. Al momento, dunque, Negri resta al Bassone accusato di tentato omicidio. Stazionario il ferito anche se forse il peggio sembra passato.