CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

15-16-17 aprile gli Open Day del Razionalismo comasco

Più informazioni su

Nel Novecento un gruppo di architetti razionalisti, capeggiati da Giuseppe Terragni, concepì l’idea di inserire nel centro cittadino nuclei di nuova progettazione, pur senza eliminare le vestigia di un antico e nobile passato, ma anzi agganciandosi ad esso come una sorta di prosecuzione, intonata alle esigenze moderne. Di questo pensiero architettonico la città di Como, oltre che esserne stata la culla, ne conserva le testimonianze più riuscite. Il 15,16 e 17 aprile saranno gli Open Day del Razionalismo 2016, un fine settimana con focus sull’architettura razionalista per la valorizzazione e la promozione dei principali luoghi del razionalismo lariano.

L’iniziativa culturale ripropone, implementata con nuovi appuntamenti e approfondimenti dedicati, la formula sperimentata nell’edizione 2015 che ha riscosso molto interesse e partecipazione di pubblico.
Il principale obiettivo  è quello di far conoscere e rendere fruibile il patrimonio architettonico ed artistico esistente per permettere al pubblico di visitare e scoprire, tra gli altri, il Novocomum, l’Asilo San’Elia, il Monumento ai Caduti di Como e di Erba, la Casa Cattaneo a Cernobbio, le Case per Artisti sull’Isola Comacina, la Villa Leoni in Tremezzina, il Cimitero di Uggiate Trevano.  L’appuntamento in programma per il week end di aprile premia dunque un lavoro di rete per la valorizzazione dei beni culturali con l’auspicio che lo stesso possa avere importanti ricadute anche in termini di attrattività del territorio e di miglioramento dell’offerta culturale e turistica.

razionalismo6

Alle aperture straordinarie e alle visite guidate gratuite si affiancheranno diversi altri appuntamenti di approfondimento dei luoghi del razionalismo, quali mostre e conferenze, unitamente a momenti di creatività per i più piccoli, di spettacolo, di aperitivi e pic nic tematici, per educare al significato e al valore di un patrimonio che merita di essere continuamente riscoperto, salvaguardato e valorizzato.

“Si tratta di un progetto di valorizzazione culturale che parte dal grande patrimonio che effettivamente già abbiamo sul territorio – spiega Giovanni Vanossi, consigliere provinciale con delega alla cultura -. Spesso si è andati a inventare cose nuove, che non ci appartenevano sia da un punto di vista storico che culturale, dimenticandoci che qui in provincia di Como già abbiamo grandi opere, che figurano su tutti i libri di storia dell’arte e che ci pongono nella posizione di capitale dell’architettura razionalista e base dell’architettura moderna. Un patrimonio diffuso su tutto il territorio provinciale che questo evento vuole portare alla conoscenza di tutti, dai ragazzi con il concorso su Instagram, ai cultori della materia, con i convegni organizzati al Novocomum”.

Ad arricchire l’edizione di quest’anno, infatti, ci sarà anche il contest fotografico #opendayrazionalismo2016 con l’invito a condividere, su Instagram, le immagini delle architetture promosse nell’ambito dell’iniziativa culturale in programma il 15-16 e 17 aprile. Il contest è aperto a tutti coloro che sono appassionati di architettura e fotografia. Per la partecipazione è indispensabile recarsi presso gli edifici/ eventi durante le aperture e le iniziative previste dall’Open Day Razionalismo 2016. Ad ogni edificio inserito nel programma verrà attribuito un apposito tag, identificabile solo presso l’edificio stesso nei giorni 15-16-17 aprile.

“La conoscenza dei luoghi e dei monumenti è il passo fondamentale perché cresca sul territorio la considerazione del loro valore e da ciò prenda corpo quel rispetto che essi indubbiamente meritano – spiega Luigi Cavadini, assessore alla Cultura del Comune di Como – La presenza di queste architetture è inoltre ulteriore stimolo ad un turismo culturale che nella nostra città sempre più si accompagna al turismo del paesaggio che ha nel lago e nei “monti sorgenti dall’acque” di manzoniana memoria, il richiamo primario.”

razionalismo5

“Il nostro obiettivo – dice l’architetto Michele Pierpaoli, presidente Ordine Architetti PCC di Como – è quello di tenere vivo l’interesse di tutti sui temi della città e dell’architettura. Il patrimonio del Razionalismo di Como vanta edifici di eccezionale valore in sé e per la città e luoghi che ci pongono da anni temi irrisolti sul loro uso, sulla loro fruizione e sulle prospettive di valorizzazione culturale. In tal senso l’Ordine ha dato un contribuito insediandosi al Novocomum di recente anche per aprirlo ai cittadini nell’ambito di tante proposte culturali. L’ampio programma dell’Open Day Razionalismo 2016 è un’occasione di grande rilievo in questo percorso di conoscenza”.
“L’obiettivo della nostra associazione,- aggiunge l’architetto Ado Franchini, presidente dell’Associazione Made in MAARC – è quello di sensibilizzare cittadini e istituzioni con iniziative dedicate a un patrimonio unico che può diventare risorsa economica per la città e il territorio grazie al turismo culturale, e per questo motivo dal 2013 sosteniamo pubblicamente l’ipotesi di trasformazione della Casa del Fascio e dell’isola del Razionalismo in un museo-archivio e centro studi internazionale. L’Italia è conosciuta in tutto il mondo per la storia antica, ma non ancora in modo adeguato per l’architettura e l’arte del Novecento del nostro territorio. Riteniamo sia fondamentale coinvolgere i giovani, gli studenti di ogni livello e i cittadini per sollecitare tutte le istituzioni a conservare, valorizzare e rendere fruibili i nostri gioielli di architettura e arte moderna”.

Diversi i partner di progetto: Provincia di Como, Comune di Como, Ordine degli Architetti PPC di Como, Archivio Cattaneo, Archivio Terragni, Associazione Made in MAARC, Rotary Erba Laghi, Canottieri Lario

Più informazioni su