CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Oggi Gherardo Colombo parla di Mani Pulite ai ragazzi di Como

Più informazioni su

“Lettera a un figlio su Mani Pulite”, questo il titolo del libro di Gherardo Colombo, ex magistrato milanese, che oggi incontrerà gli studenti, e tutti i cittadini che vorranno intervenire, alle ore 18.30 presso l’aula magna dell’Istituto Ripamonti di Como in via Belvedere. Un appuntamento promosso dalla Da Vinci-Ripamonti in collaborazione con il Centro promozione Legalità, l’Istituto di Storia Contemporanea “P.A. Perretta”, il Progetto San Francesco, e l’associazione La Stecca al quale parteciperanno anche il Prefetto di Como Bruno Corda, il presidente della commissione speciale antimafia della Regione Lombardia Gian Antonio Girelli e l’assessore alla sicurezza e legalità del Comune di Como Marcello Iantorno.

Gherardo-Colombo

Il pool “Mani Pulite” al completo

Che cos’è “Mani pulite” e, soprattutto, qual è oggi la sua eredità? L’ex giudice del pool della Procura di Milano Gherardo Colombo racconta gli anni drammatici e carichi di speranza, che lo hanno visto tra i protagonisti della più importante inchiesta giudiziaria della recente storia d’Italia. A partire dal 17 febbraio 1992, giorno dell’arresto del presidente del Pio Albergo Trivulzio di Milano Mario Chiesa, Colombo racconta un’esperienza decisiva per la società italiana rivolgendosi per la prima volta a tutti quei ragazzi allora non ancora nati o ancora troppo giovani per comprendere quella stagione.

“Lettera a un figlio su Mani pulite” diventa così l’opportunità di ripercorrere una vicenda che suscita tuttora slanci di consenso e sostegno; è il libro di un padre capace di trasmettere il senso ideale della giustizia e del rispetto delle regole; è l’occasione per ricostruire una stagione controversa consegnata ormai alla storia della nostra nazione, e da quello slancio urgente di giustizia ripartire per trovare soluzioni efficaci a problemi che sembrano ancora tragicamente attuali.

L’Istituto Superiore Da Vinci-Ripamonti porta avanti da alcuni anni il progetto ESSERE LEGALI  che vuole educare le nuove generazioni per renderle disponibili ad accettare le regole, i principi, i valori che costituiscono la società e ad amarne la storia che l’ha attraversata. Proprio nell’ambito del progetto i giovani dell’Istituto Da Vici-Ripamonti, insieme a quelli dell’Isituto Carcano, saranno ricevuti a Roma il 12 aprile dal Procuratore Nazionale Antimafia Franco Roberti.

 

Più informazioni su