CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Identità digitale: al via il servizio in 35 uffici postali della provincia

Più informazioni su

Parte oggi in 35 uffici postali dotati di sala consulenza della provincia di Como (526 in Lombardia) il nuovo servizio di rilascio dell’identità digitale che permetterà a tutti i cittadini di accedere con un unico pin, da smartphone, tablet e pc, ai servizi online della pubblica amministrazione e delle aziende private che aderiranno a SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). I cittadini avranno così una unica chiave di accesso ai servizi pubblici.

Per i propri clienti, Poste Italiane ha già reso disponibile, per  garantire la privacy e la sicurezza delle transazioni, l’identità digitale PosteID che consente a chi già la possiede, o possiede strumenti di riconoscimento in rete alternativi rilasciati da Poste come l’attuale APP PosteID, PCR, Postamat e cellulari certificati, di sottoscrivere la nuova versione ed utilizzare PosteID anche come strumento di accesso ai servizi SPID.

Per chiedere il rilascio dell’identità digitale occorre essere maggiorenni, cittadini italiani o stranieri, in possesso di documento di identità in corso di validità e codice fiscale rilasciati dall’autorità italiana preposta ed essere in possesso di un numero di cellulare. Il primo passo consiste nell’effettuare autonomamente la pre-registrazione online sul portale PosteID (https://posteid.poste.it), inserendo tutti i dati obbligatori richiesti (indirizzo di residenza, gli estremi di un documento d’identità ecc). Il nuovo utente, una volta completata la pre-registrazione dei propri dati sul portale PosteID, dovrà recarsi a partire dal giorno successivo ed entro 30 giorni presso uno degli Uffici postali abilitati con il codice della pratica ricevuto sul proprio cellulare, per eseguire l’identificazione a vista. Successivamente è necessario perfezionare la registrazione sul portale

Nei prossimi mesi verranno progressivamente abilitati tutti gli uffici postali e resa disponibile, su richiesta dei cittadini, la possibilità di essere identificati e/o di certificare il cellulare presso il proprio domicilio tramite i  Portalettere telematici.

Più informazioni su