CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Torna il gigante dell’Alabama innamorato della grappa. Grayson Capps live a Cantù

Luglio 2015, il fantastico storyteller dell’Alabama Grayson Capps aveva fatto sentire la sua voce profonda e il suo sound immerso nel Sud degli Stati Uniti nell’estate di Cantugheter. Il giorno dopo raddoppiò al Buscadero Day di Pusiano sempre incantando gli spettatori sotto il palco. La primavera 2016 vede il suo ritorno in Italia per il suo quarto tour in coppia con l’ amico chitarrista romagnolo J Sintoni. E la tappa canturina non poteva mancare.

Stavolta la “strana coppia” sull’asse Alabama-Romagna salirà giovedì 7 aprile sul piccolo,ma accogliente palco del live club All’UnaeTrentacinqueCirca di via Papa Giovanni XXIII. Sarà l’occasione per ascoltare dal vivo il nuovo lavoro di Grayson Capps uscito nel Settembre 2015 su etichetta Appaloosa Records “Love Songs, Mermaids & Grappa” nato proprio durante lo scorso tour italiano e il titolo non lascia dubbi su un souvenir che Grayson si è portato via dal nostro Paese.

garyson capps 3

Tante sono le suggestioni che questo straordinario musicista in parte cantante country, in parte bluesman, in parte predicatore, in parte vagabondo e in parte poeta, sa evocare nelle sue canzoni e un concerto acustico come quello All’UnaeTrentacinqueCirca è la dimensione ideale per gustarle. Da “A Love Song For Bobby Long” (scritta per il film omonimo con John Travolta e Scarlett Johansson, in cui Capps recita anche una piccola parte) all’inedita struggente “May We Love”.

Grayson Capps è nato a Opelika, Alabama, il 17 aprile del 1967, ha trascorso gli anni formativi nella cittadina di Brewton, sempre in Alabama. In seguito si è trasferito a New Orleans, Louisiana, e ha frequentato la Tulane University,dove si è laureato in recitazione. Ha formato poi le due band House Levelers e Stavin’ Chain con le quali ha conosciuto un buon successo nazionale.

La fama arriva per lui nel 2004, quando inizia a presentarsi col suo nome e scrive parte della musica per il film Una Canzone per Bobby Long,interpretato da John Travolta e Scarlett Johansson e tratto da un romanzo del padre dello stesso Capps. Quasi contemporaneamente esce If You Knew My Mind, accolto con grande favore dalla critica e seguito da Wail and Ride,disco che riflette le sofferenze di Grayson per l’abbandono forzato di New Orleans in seguito all’uragano Katrina. Nel 2011 arriva l’acclamato lavoro dal titolo“The lost cause minstrels”.

garyson capps locandina

La colloborazione con J.Sintoni,che gli fa da spalla nei concerti italiani, nasce nel 2009. J.Sintoni nasce a Cesena 40 anni fa. Da anni sulla scena dei circuiti live ha suonato e collaborato con tantissimi artisti e vanta partecipazioni ad importanti festivals italiani ed europei tra i quali Pistoia Blues Festival, Chianti Blues Festival, Piacenza Blues Festival, Voodoo chile Blues Fest, Castel S.Pietro in Blues, Blues&Jazz Fest, Blues au Chateau. Uno di quei musicisti completi che troviamo a fatica. Un chitarrista di classe mondiale, un valido cantante e un’eccellente compositore che sicuramente e’ destinato a prendere posto tra i migliori artisti del genere.

Il punto di forza di uno come Grayson Capps è la certezza assoluta del fatto che da lui avrai sempre la verità. Quella verità a volte scomoda, a volta grottesca e divertente, a volte radicalmente “americana” che si appropria delle sue canzoni, bellissime e sincere, in cui ti innamori dei loro protagonisti, talmente antiestetici e talmente scorretti da essere teoricamente le ultime persone di cui appunto innamorarsi.

Persone sovrappeso, con tatuaggi inguardabili, oppure solo talmente distratte da spegnere un mozzicone sul sedile di un auto finché questa non prende fuoco, e poi polvere, whiskey, catapecchie, la più veritiera identità della parola “rurale” scritta e cantata dalla mente di un gigante dell’Alabama, legato a doppio filo alla New Orleans delle periferie decadenti e semidistrutte dalla furia di Katryna e dalle acque strabordanti del Lago Pontchartrain. Verità inoppugnabile che si districa nelle canzoni di un nuovo cd, uscito per il mercato italiano in esclusiva grazie allaAppaloosa Records e distribuito da IRD. Un progetto in due dischi che abbraccia il mondo di Grayson Capps e ne indica il rapporto con l’Italia, con l’America, e con il futuro.

gayson capps_grappa

Registrato tra l’Alabama e Cesenatico con la collaborazione del chitarrista romagnolo J. Sintoni, e prodotto da Trina Shoemaker (Sheryl Crow, Brandi Carlile, Queens of the Stone Age), “Love Songs, Mermaids and Grappa” non è solo un “Greatest Hits con inediti”, è anche una testimonianza sincera, intensa, assolutamente radicata, di una di quelle perle del cantautorato americano dotate di un talento ben al di sopra dello standard, che nel nostro paese ha trovato un nuovo inizio e un legame palesemente profondo e inossidabile.