CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Ritrovata la cassaforte rubata ad Albese: via la pistola, ora ladri armati

Cassaforte rubata ritrovata a pochi metri da dove è stata rubata. Segno, evidente, che i ladri che hanno colpito la sera di Pasquetta con determinazione ad Albese – smurando una cassaforte da un armadio blindato di una abitazione di via Veneto – hanno deciso di aprirla subito in zona. E come si temeva, sparito l’intero contenuto del forziere sottratto ad un giovane infermiere che lavora all’ospedale Sant’Anna di Como: anche la pistola Beretta che il ragazzo possedeva, regolarmente denunciata. Sparite anche le monete preziose all’interno.

Ma la cosa più preoccupante è che adesso i ladri sono armati. Possiedono una pistola con la quale poter entrare in azione ancora più sfrontati che mai. Tra e paesi vicini, negli ultimi mesi, diversi i furti messi a segno. Quelli di lunedì uno dei più clamoroso come esito finale. E l’allarme sicurezza sale. I carabinieri di Erba stanno cercando di risalire agli autori di questo furto anche se nessuno li ha visti fuggire: sono scappati nei giardini della zona abbandonando una ascia con la quale hanno smurato la cassaforte. Il forziere è stato rinvenuto vicino al cimitero, aperto e vuoto come detto.

La rete bucata (oggi ricoperta) per scappare dopo il furto

La rete bucata (subito ricoperta) per scappare dopo il furto da parte dei ladri di Albese