CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Welfare lariano da imitare: benefit per i dipendenti per farli lavorare meglio (ecco dove)

Welfare lariano da imitare. Tanto che i responsabili di tre aziende del territorio sono stati chiamati in queste ore dall’Unione Industriali di Como a raccontare le loro esperienze che vengono attuate per dare migliore qualità ai loro dipendenti. Non succede in tutti i luoghi di lavoro, in particolare con condizioni economiche particolarmente difficili, ma succede. E quando accade sembra quasi una cosa fuori dal normale. Si chiama Welfare lariano, certo, ed è basato su quello che è un concetto tanto semplice quanto difficile da attuare: se un dipendente va al lavoro senza preoccupazioni sereno, rende di più e fa le cose migliori. E quando la tua ditta magari ti chiede anche un “extra” nessuno si tira indietro.

E’ il caso di due multinazionali del comasco – Saati di Appiano Gentile (settore chimico tessile) ed Avon (cosmetici) di Olgiate – ma anche della più piccola Tecnoteam, azienda metalmeccanica con sede a Cirimido, 45 dipendenti. I tre responsabili delle strutture hanno spiegato agli Industriali cosa fanno per avere le migliori prestazioni dei loro dipendenti.

ingresso saati appianoSAATI APPIANO – Hanno attuato da tempo quella che si chiama “Servizio comunicazioni rapide”: consiste nel pagamento delle bollette dei dipendenti, nel fare loro la spessa (mentre sono sul posto di lavoro) o nel ritiro delle ricette per conto degli stessi impiegati. Il tutto con una convenzione stipulata con l’Auser provinciale. Non solo: da tempo alla Saati i dirigenti hanno avviato anche la “Giornate di orientamento” per permettere ad amici o parenti – nel frattempo rimasti senza occupazione – di poter trovare lo sbocco migliore ad iniziare dalla compilazione di un curriculum adeguato.

foto capannone tecnoteam da altoTECNOTEAM CIRIMIDO – Dal primo di gennaio la ditta che progetta e costruisce macchinari e impianti destinati soprattutto all’industria tessile, ma spesso pensati e realizzati anche per altre tipologie di industria, ha attuato una assistenza sanitaria integrativa per tutti i dipendenti. “La proposta fattaci da Assidim, società collegata ad Unindustria che fornisce servizi di questo tipo a molte aziende associate come noi  a Confindustria ci è subito piaciuta – spiega Giuseppina Carnini, titolare della ditta con il marito Graziano . Abbiamo apprezzato molto le coperture delle spese mediche e diagnostiche, il rimborso dei ticket dei medicinali e analisi, le diarie sostitutive e soprattutto il massimale disponibile per ricoveri ospedalieri e interventi chirurgici. La Mutua proposta ai nostri dipendenti permette di  poter usufruire di strutture private di prim’ordine, convenzionate con Assidim, che offrono ilo rimborso integrale delle spese, pagate direttamente ed integralmente  alla struttura, e di tutte le spese relative a visite e accertamenti nei mesi precedenti e successivi al ricovero. Il punto focale inoltre secondo noi sta nel fatto che la copertura è estesa all’intero nucleo familiare, coniugi, compagni, figli e , nei casi siano conviventi anche ai genitori”. Con il primo gennaio 2016 partiti con questa esperienza. Tecnoteam si è fatta carico del costo totale dell’operazione.

Actress Reese Witherspoon speaks after it was announced that she will serve as Avon Products, Inc. first ever Global Ambassador during a news conference in Beverly Hills, California August 1, 2007. Witherspoon's duties will include being the spokeswoman for Avon's beauty products and serving as honorary chairman of the Avon Foundation which focuses on initiatives on breast cancer and domestic violence. REUTERS/Fred Prouser (UNITED STATES) WITHERSPOON/

AVON OLGIATE – Numerose anche qui le iniziative per aiutare, supportare e dare adeguata motivazione ai dipendenti, molti dei quali sono donne in questo caso. Qui è previsto un congedo di maternità più lungo del previsto – senza alcuna pressione sulla data del rientro, il part-time per chi ha partorito ed agevolazioni (contributi) per l’iscrizione dei figli agli asili nido. Non solo: da tempo alla Avon i dipendenti possono usufruire di visite con medici in azienda – su prenotazione – ma anche la cosidetta “Banca delle ore”: gli straordinari fatti vengono conteggiati per poi permettere al dipendente che necessita di tempo libero di averlo senza particolari disagi. Il monte ore viene “scalato” dall’accumulo totale.