CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

L’Orso arriva a Como: live acustico in Feltrinelli – INTERVISTA

Più informazioni su

L’Orso è nato quattro anni fa da un’idea di Mattia Barro, ora accompaganto da Omar Assadi, Niccolò Bonazzon e Francesco Paganelli. I numeri del L’ORSO sono importanti per una band nata da così poco tempo: più di 2 milioni e mezzo di visualizzazioni su Youtube, 2 milioni di ascolti su Spotify, oltre 350 concerti.
“Non penso mai” è il primo singolo estratto dal nuovo album “Un luogo sicuro” (Garrincha Dischi/Audioglobe), un brano formato da estremi che si attraggano: gli strumenti elettronici che si affiancano a quelli acustici, il rap che abbraccia la melodia, un pensiero che più vuoi scacciare e più ti si appiccica addosso.

“Un luogo sicuro” è il nuovo album de L’ORSO, in uscita venerdì 11 marzo 2016 per Garrincha Dischi su tutte le maggiori piattaforme digitali e in tutti i negozi di dischi distribuito da Audioglobe/Sounday.

Questa domenica alle 18.30 la band sarà ospite della Feltrinelli di Via Cesare Cantù a Como. L’evento qui
In occasione di questo appuntamento, abbiamo raggiunto telefonicamente Mattia per una breve intervista.

“Un luogo sicuro” è il nuovo album de L’ORSO, in uscita venerdì 11 marzo 2016 per Garrincha Dischi su tutte le maggiori piattaforme digitali e in tutti i negozi di dischi distribuito da Audioglobe/Sounday.

Da oggi sono disponibili ad un prezzo speciale i pre-order dell’album autografato e i pre-order iTunes, con download immediato del singolo “Non penso mai” e del brano “Apri gli occhi, siamo nello spazio (luogo n.1)”.

“Un luogo sicuro” è un disco scandito da tre momenti, tre luoghi che dipingono il tema portante di tutto il progetto, la ricerca del luogo sicuro: una ricerca che diventa un eterno ritorno verso se stessi, in un vagare infinito che riporta sempre a casa.

L’album, prodotto da Marco “Cosmo” Bianchi (Cosmo/Drink To Me) e Mattia Barro, mette a confronto gli estremi in un dualismo musicale e concettuale, unendo sonorità elettroniche e moderne a campionamenti naturalistici e strumenti acustici, melodia a parti rappate.
Anche gli ospiti del disco fanno confluire esperienze e sonorità differenti: Michael Liot dei francesi We Were Evergreen (Island Records/Universal) porta questo dualismo sul piano linguistico con un utilizzo contestualizzato della lingua inglese, Dj Dust, dj e beatmaker già collaboratore di Mecna, mette in relazione due mondi musicali differenti, mentre la presenza de I Tropicalisti (storica “crew” di amici di Mattia a Ivrea) sottolinea ancora una volta l’importanza di avere un luogo sicuro dove tornare, in una gigantesca dimostrazione d’affetto verso la città di origine de L’ORSO.

 

In attesa delle date del Tour L’ORSO presenterà “Un luogo sicuro” sabato 2 aprile all’Alcatraz di Milano, sono già aperte le prevendite.

Più informazioni su