CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Eurocup basket carrozzina: la Mia-Briantea parte bene a Giulianova, foto e cronaca

filippo carossino eurolega briantea miaSi apre nel segno della vittoria l’avventura europea della Mia Briantea84 di basket in carrozzina oggi a Giulianova. Sono gli uomini di Marco Bergna, trainati da un Brian Bell con 25 punti nelle mani, a mettere la firma per 69-77 sul primo match di EuroCup, alle 11.15 sul campo di Alba Adriatica contro i padroni di casa della Deco Amicacci Giulianova. Una prestazione che non è stata tra le più brillanti, ma in un girone dove nessun pezzo può essere lasciato per strada questo primo successo è fondamentale e deve solo essere un viatico per mettere a fuoco quello che ancora resta da fare in questi due giorni di grande basket.

La prima partita serve a prendere le misure: regolamento diverso, quintetti diversi da quelli schierati in campionato. Giulianova si è mostrata in tutta la sua forza è non è stato certo semplice mettersi alla guida del match. Rodaggio avviato, ora bisogna guardare avanti. L’imperativo resta sempre uno: vietato sbagliare. Solo le prime due classificate del girone, infatti, avranno accesso alle finali di Coppa Campioni in programma dal 5 all’8 Maggio a Zwickau (Germania). Nel pomeriggio (palla a 2 alle 15.45) la Mia Briantea84 scenderà di nuovo in campo per il secondo match di giornata, contro gli spagnoli del BSR Ace Gran Canaria.

“Una partita sofferta – ha commentato Coach Bergna -, la scorsa settimana Giulianova ha tenuto testa a Santa Lucia, anche oggi è scesa in campo agguerrita dimostrando una buona alchimia di squadra. Noi non siamo partiti come sappiamo fare, abbiamo perso qualche pallone di troppo e sprecato occasioni al tiro. Abbiamo faticato a trovare la fiducia che serve in queste occasioni. Il time out chiamato all’inizio del terzo quarto è servito a spronare la squadra: abbiamo messo in campo una buona difesa e da lì la partita ha preso la sua svolta”.

gaz choudhry briantea mia carrozzina
Serviva vincere e così è stato. La Mia Briantea84 si porta a casa il secondo match di giornata, vinto per 78-68 su Gran Canaria. Una prestazione che non spicca per qualità quella dei brianzoli, capaci di amministrare la rinascita spagnola nel secondo quarto grazie a un primo periodo di dominio schiacciante (25-5). Adesso la testa si sposta sul Galatasaray, sicuramente tra gli avversari più tosti di questo girone (palla a 2 domani mattina alle 9). Alle 15.45 sarà la volta del CS Meaux per decretare la classifica finale e le qualificazioni.

“Gran Canaria ha due giocatori di spicco, ma non poteva competere con il nostro potenziale – ha ammesso Marco Bergna, allenatore della Mia -. Infatti, dopo una partenza davvero potente, siamo andati anche a +20. Poi, probabilmente abbiamo abbassato la guardia, la stanchezza ha preso il sopravvento e ci siamo fatti un po’ recuperare nel finale. Abbiamo chiuso centrando gli obiettivi della giornata, ma siamo solo a metà strada. Ora tocca completare il lavoro e nulla può essere dato per scontato. In queste competizioni non è importante solo vincere, ma anche farlo in maniera netta, con una buona differenza canestri per eventuali classifiche avulse. Sicuramente abbiamo visto giocare al meglio Abdi Jama, la sua presenza in campo è una sicurezza”.

jama azione briantea 84