CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Come viaggiare in Oman tra incanto e bellezza

Più informazioni su

Come viaggiare in Oman tra incanto e bellezza

Organizzare un viaggio è forse una delle attività più emozionanti, perché, preparando i bagagli, si può pregustare nella propria mente tutto ciò che ci si aspetta dall’imminente esperienza.
Tra le destinazioni più gettonate attualmente troviamo l’Oman, una meta molto suggestiva, perfetta per spostarsi nei mesi invernali quando le temperature in Oriente sono ideali anche per un soggiorno al mare.
L’Oman è uno dei paesi della penisola Arabica e confina con gli Emirati Arabi Uniti, con lo Yemen, con l’Arabia Saudita e con il Mare Arabico. Si tratta di un Sultanato, ovvero di una monarchia assoluta, governata da un Sultano che ha pieni poteri esecutivi e decisionali. Come tutte le monarchie, il trono passa di padre in figlio, naturalmente maschio. Il Sultanato dell’Oman è sicuramente un paese da visitare, soprattutto adesso che ha riaperto le porte al turismo. In passato, sotto la monarchia del precedente Sultano, l’Oman è vissuto per molti anni in una condizione di isolamento, basti pensare che nella Capitale vigeva il coprifuoco che prevedeva la chiusura delle porte della città al calare del sole. Oggi, grazie alla guida dell’attuale Sultano Qaboos Bin Said, l’Oman sta conoscendo un nuovo periodo di splendore e sta lentamente tornando ad essere una meta molto esclusiva per i viaggi. Per tutti gli appassionati di viaggi orientali, di seguito forniamo delle utili indicazioni per visitare il Sultanato dell’Oman, prendendo come riferimento il sito di Originaltour.it, in particolare le pagine dedicate ai viaggi in Oman presenti sul portale.

Cosa visitare nel Sultanato dell’Oman

L’Oman è una nazione dotata di un potenziale incredibile dal punto di vista paesaggistico e storico, ma, per molti anni, le meraviglie di questo paese sono state celate dietro uno stato di isolamento. Oggi, il Sultanato dell’Oman ha riaperto le porte al turismo, diventando una tra le mete più esclusive ed ambite del Medio Oriente.
La capitale della nazione è Muscat, una delle città più antiche del Medio Oriente, in cui il commercio è la principale attività produttiva. I principali prodotti omaniti esportati nel mondo sono i datteri, la madreperla, il franchincenso, una resina aromatica che serve per i profumi e l’incenso, e il pesce. La città di Muscat è particolarmente affascinante anche dal punto di vista architettonico, con edifici di taglio moderno la cui architettura è rimasta però fedele ai modelli arabi.
Una tappa obbligata nella città di Muscat è sicuramente la Grande Moschea del Sultano Qaboos Bin Said, un luogo emblema della civiltà omanita, nonché la terza moschea più grande del mondo.
Ogni donna che vi si rechi deve necessariamente indossare degli abiti coprenti ed un copricapo, quindi, qualora la visita alla moschea rientri nei vostri piani, ricordate di mettere in borsa un indumento con cui coprire il capo. L’Oman è uno dei paesi più tranquilli e sicuri del Medio Oriente, tuttavia, anche qui si professa la religione islamica, che pone delle stringenti indicazioni circa l’abbigliamento femminile: nel rispetto degli usi e costumi del posto, è preferibile che le turiste si abbiglino in modo consono, evitando di sfoggiare abiti troppo succinti, come le minigonne, gli shprts, o magliette scollate. La cosa importante, per evitare di mettere a disagio i locali, è quella di coprire le gambe almeno fino alle ginocchia, le spalle, il capo nei luoghi di culto e il decolletè.
Un’altra tappa obbligata in Oman è la visita dei tradizionali forti, in passato utilizzati per scopi politici, o religiosi, alcuni dei quali sono aperti al pubblico. Inoltre, passeggiando per Muscat, è possibile andare a fare una passeggiata nei tipici souq, dei mercati locali dove si possono acquistare i manufatti del luogo come l’argento, i tessuti, l’incenso, ecc…
È importante sottolineare che l’Oman è un paese facilmente visitabile anche in modalità “on the road”, affittando una macchina e passando attraverso le zone desertiche che si alternano ai lunghi canyon, per poi raggiungere il mare alla fine del viaggio.
Ma il Sultanato dell’Oman è un paese incredibile anche dal punto di vista della popolazione, che si dimostra molto cortese ed ospitale con gli stranieri. Il consiglio è dunque quello di mescolarsi con la gente del posto, sperimentando la cucina locale all’interno dei caratteristici ristorantini del luogo, dove si può mangiare in compagnia delle famiglie omanite, seduti per terra e gustando le prelibatezze locali con le mani.
Infine, tra le tante attività da sperimentare in Oman, non può mancare l’escursione del deserto Wahiba Sands, per osservare il suggestivo spettacolo del sole che tramonta dietro le dune di sabbia rossa e dorata. In questo caso, ricordate di mettere in valigia degli indumenti pesanti, giacché le temperature nel deserto scendono repentinamente al calar del sole.
Per concludere, l’Oman è uno scrigno di bellezza e tradizione da visitare assolutamente almeno una volta nella vita. In più, si tratta di una nazione che offre ogni tipologia di vacanza, da quella nel deserto ai soggiorni al mare, passando per le suggestive montagne rocciose che offrono delle incredibili esperienze di viaggio.

Più informazioni su