CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

VOLLEY MASCHILE – Preti si fa male alla spalla, Cassa Rurale ko in casa (CRONACA)

Domenica avara di soddisfazioni al Parini per la Libertas Cassa Rurale di Cantù (volley maschile di A2), che ospita la Conad Reggio Emilia per l’ottava giornata del girone di ritorno. Primo e secondo set di marca emiliana, terzo set tutto canturino dopo l’infortunio a Preti, e quarto e ultimo set letteralmente dominato da Reggio Emilia.

muro cassa rurale a rete

LA CRONACA
il primo set vede la Conad Reggio Emilia scattare subito avanti sul turno in battuta di Cetrullo: parziale di 0-4 e punteggio sul 2-5. Una magia di Gerosa per la veloce di Monguzzi, e la Cassa Rurale è subito sotto (6-8). Le numerose battute sbagliate non fanno alzare il ritmo del gioco, e si va al time-out tecnico con gli emiliani avanti di 4 (8-12). Al rientro in campo due muri consecutivi su Preti fanno aumentare il distacco (8-14), e Coach Della Rosa chiama il primo time-out discrezionale. Al rientro in campo Tiozzo e Monguzzi, ben imbeccati da Gerosa, cercano di ridurre i punti di distanza dagli avversari, e dopo un parziale di 4-1 (12-15) Coach Cantagalli chiama time-out. Nessuna delle due squadre vuole mollare, e si prosegue con le due squadre che combattono punto dopo punto. La Libertas si riavvicina (19-21), e un muro di Robbiati su Cetrullo sancisce il -1 (23-24). Al rientro dal time-out chiesto da Coach Cantagalli, una diagonale di Dolfo chiude il set sul punteggio di 23-25.

Nel secondo set la Conad scappa subito via, aiutata da due attacchi fuori di Tiozzo e Preti (1-5), e Coach Della Rosa chiama subito time-out. Cantù continua ad essere in difficoltà, soprattutto in ricezione, e Coach Della Rosa chiama anche il suo secondo time-out discrezionale sul 4-10. Tondo chiude la sua serie in battuta con un ace, e si va al tempo tecnico sul +7 ospite (5-12). Reggio Emilia capisce il brutto momento in cui si trovano gli avversari e ne approfitta, portandosi sul +9 (10-19). L’ingresso di Riva per Tiozzo sembra risvegliare la Libertas, che si riavvicina agli avversari costringendo Coach Cantagalli a chiamare il suo primo time-out (15-21). Il turno in battuta di Krolis, chiuso con un ace festeggiato con l’ormai tradizionale balletto, chiude un parziale di 4-0 che permette ai canturini di rifarsi sotto in un set che sembrava ormai chiuso (19-22). Coach Cantagalli chiama di nuovo time-out, e i suoi al rientro ribattono a ogni punto dei brianzoli. E’ l’australiano Douglas-Powell, subentrato nel finale a Silva, a chiudere il set sul punteggio di 21-25.

alessandro preti a ciaocomoIl terzo set si apre con l’infortunio a una spalla per Alessandro Preti (foto a lato)  nell’atterraggio da un tuffo, che costringe lo schiacciatore a lasciare il campo in barella. Al suo posto rientra Tiozzo. La Libertas reagisce all’accaduto mettendo in campo concentrazione e precisione, e gioca punto a punto con Reggio Emilia. Al time-out tecnico, infatti, le due squadre sono appaiate, con i padroni di casa avanti di una lunghezza (12-11). Nessuna delle due squadre ha intenzione di mollare, ma la Libertas riesce a guadagnare il doppio vantaggio grazie a un attacco fuori di Dolfo, e Coach Cantagalli chiama time-out (15-13). Reggio Emilia rientra decisa, e due punti consecutivi di Benaglia annullano il vantaggio (16-15). Un ace di capitan Gerosa riporta Cantù avanti di 3 (19-16) e Coach Cantagalli chiama il suo secondo tempo discrezionale. Al rientro un muro di Riva su Benaglia permette a Cantù di portarsi sul +4 (20-16), ma due errori consecutivi di Krolis aiutano la Conad a rientrare (20-19), con Coach Della Rosa che chiama time-out. Un altro errore di Krolis, e le due squadre sono pari (21-21). Un muro di Krolis su Silva manda in battuta Monguzzi per il parziale decisivo chiuso da un attacco mani out dell’opposto olandese (25-21).

Il quarto set inizia con la Libertas sotto subito di 5 punti (1-6), con Coach Della Rosa costretto a chiamare subito il primo time-out discrezionale. Al rientro dal time-out, la squadra sembra ancora spenta, e il vantaggio aumenta (2-9). Reggio dilaga, e si va al time-out tecnico con gli ospiti avanti di 8 (4-12). Cantù sembra non riuscire a reagire, e neanche l’ingresso di Cominetti e Groppi aiuta a uscire dalla buca. Il vantaggio arriva così alla doppia cifra al secondo time-out discrezionale chiamato da Coach Della Rosa (6-17). Lentamente ma inesorabilmente il vantaggio degli ospiti aumenta fino a un massimo di +14 (10-24). Chiude un attacco di Douglas-Powell al secondo match point (12-25).

IL COMMENTO DEL COACH

coach della rosa cassa rurale_250Coach Della Rosa a fine gara: “Reggio Emilia è una buonissima squadra, abbiamo patito molto il loro gioco d’attacco molto veloce sia in fase di cambio palla che di contrattacco. Questo ci ha mandato in ansia nella organizzazione muro-difesa, e abbiamo finito per fare tutto non bene e con molti errori. Sono partite che i ragazzi sentono molto, quindi un po’ di ansia ci sta. La regular season ci serve per arrivare ai play-off, e nel migliore modo possibile. Quindi pensiamo alla prossima, e speriamo che ci sia anche Preti, che dovrà fare accertamenti ma sembra meno grave di quanto sembrava all’inizio, senza fratture né lussazioni”.

TABELLINO MATCH

CASSA RURALE CANTU’ 1
CONAD REGGIO EMILIA 3
(23-25, 21-25, 25-21, 12-15)

CASSA RURALE CANTU’: Gerosa 2, Krolis 15, Preti 6, Tiozzo 7, Monguzzi 9, Robbiati 7, Butti (L1), Riva 6, Groppi 1, Cominetti 1. NE: Gaggini, Mazza, Molteni, Rudi (L2), All: Dellla Rosa, Ass: Redaelli.

CONAD REGGIO EMILIA: Marchiani 1, Cetrullo 19, Dolfo 11, Silva 7, Benaglia 9, Tondo 12, Morgese (L1) Bevilacqua, Douglas-Powell 2, Kody 2. NE: Cargioli, Bonante, Scaltriti. All: Cantagalli, Ass: Zambolin

Arbitri: Federico Del Vecchio di Treviso e Giuseppe Curto di Gorizia