CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

TEMPIO VOLTIANO – Nè lettere, nè documenti: mistero sull’uomo che si è ucciso

Non ha lasciato uno scritto, una lettera per spiegare il suo pazzesco gesto. Non sono stati trovati documenti di identità addosso perchè il fuoco che lui si è autoinflitto ha bruciato i vestiti e lo ha poi ucciso. E’ ancora un mistero sull’uomo di mezza età che venerdì scorso – zona Tempio Voltiano a Como – si è suicidato dopo essersi cosparso il corpo di benzina ed aver dato fuoco. Si è anche agganciato con una corda alla ringhiera per poi lasciarsi cadere nel vuoto. Un gesto tremendo, ma sul quale i carabinieri ancora non hanno spiegazioni. Non sanno neppure l’identità della vittima. Si indaga nel mondo dei clochard, ma non è detto che si possa trattare di un senza tetto. Anche le motivazioni, come detto, ancora non chiare perchè la vittima non ha lasciato alcuno scritto. Disposta l’autopsia sul corpo carbonizzato dell’uomo nella speranza di riuscire a trovare qualche elemento per risalire alla sua identità.

tragico gesto