CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il libro che non poteva invecchiare: Dorian Gray al teatro S. Teodoro il 19

Così come l’età di Dorian Gray segnava solo il suo ritratto, allo stesso modo l’opera di Wilde è senza tempo, costantemente attuale. E sarà proposta venerdì 19 febbraio, alle ore 21, presso il teatro S. Teodoro di Cantù.

“Rossowilde – il ritratto di Dorian Gray”, il titolo dello spettacolo, che non sarà una semplice messa in scena dell’opera, ma un dialogo aperto con il pubblico, una riflessione sulle numerose tematiche lasciate aperte dall’autore irlandese.

Dal main theme dello svilimento del sè in cambio di un’eterna apparenza fino alla scoperta del piacere, con il rischio di entrare in un loop senza via d’uscita. Lo spettacolo si rivolge a un pubblico di tutte le età, che sarà guidato dagli attori che con lucidità e ironia lo accompagneranno all’incontro con Wilde.

I venti capitoli del romanzo saranno sviscerati in una costante tensione tra comprensione e dubbio, fino a porsi la domanda: possiamo, noi, davvero comprendere il senso della vita? La risposta che Dorian Gray ci suggerisce pare essere “No, è solo vita…”

Lo spettacolo di Davide del Grosso e Claudia Orlandini, regista, sarà quindi venerdì 19 alle ore 21.

Biglietti a partire da 12,50€.

Per info: biglietti@teatrosanteodoro.it