CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La Canottieri Moltrasio brilla anche d’inverno: tante medaglie (FOTO SUL PO)

Hanno sfidato il freddo, la distanza in macchina e in barca, la ruggine della prima gara, l’adattamento a vecchie e nuove conoscenze di body. Hanno sfidato l’inverno e il Po. A Torino la Canottieri Moltrasio ha percorso i 6 km della tradizionale gara di fondo in una sfilata di età (dai cadetti alle master), di equipaggi (dal 4x tutto Moltrasio all’8+ azzurro junior) e di medaglie (2 ori, 4 argenti e 1 bronzo).

Alla “D’Inverno sul Po”, i ragazzi moltrasini hanno inaugurato la stagione con esperimenti e prove mirate che alla fine hanno soddisfatto un po’ tutti. Come non partire dal 4 di coppia cadetti di Samuele Uleri, Diego Corradi, Daniele Mondo e Stefano Riva preparato dall’allenatore Davide per fare risultato ma forse non del tutto preparato alla piccola grande impresa: con un Samuele incurante del torcicollo e della febbre, i 4 giovani bianconeri hanno condotto una gara quasi perfetta (giusto un rallentamento sotto un ponte) e sono stati secondi solo all’equipaggio regionale della Lombardia, battendo ben 19 imbarcazioni.

ragazzi canottieri moltrasio

Un argento che si accompagna bene a quello di Filippo Mondelli che, di Elpis vestito, ha dato le spalle solo al Gavirate e conferma così la costanza acquisita che si traduce finalmente in una convocazione nazionale: dal 22 febbraio sarà tra gli atleti che a Piediluco si sfideranno nella cosiddetta Trio 0 come valutazione per un loro inserimento nel gruppo olimpico. Dietro a lui la scia degli altri ragazzi terribili: Mattia Magnaghi, Miles Agyemang-Heard e il redivivo Alessandro Piffaretti (con Di Caprio candidato all’Oscar con questo aggettivo, non può che essere un complimento) tirano fuori il bronzo dalle strisce rosse e bianche dell’8+ Senior di Firenze; Matteo Della Valle con i colori di un 8 Monate di ispirazione federale, timonato dal fidato Giorgino Crippa, ha tagliato primo il traguardo, precedendo di qualche barca anche i compagni Marcus, Patrick e Andrea che gareggiavano per Armida. Sull’ammiraglia anche Ervin Bushi che con Gavirate si è messo al collo l’argento (nella stessa gara anche Martino Braglia su Firenze).  E poi ancora stessa fatica e stesso impegno pur senza metallo per Edoardo Rimoldi e il nuovo acquisto Yuri Zerboni nel 4x Ragazzi, per Marta Barelli e Anna Morganti nel 4x Junior misto Monate, alle master Annalisa Acquistapace, Alessandra Sciotto, Noelle Cazzaniga e Beatrice Piffaretti che chiudono none nel 4x (Annalisa e Alessandra però avevano già domato il Po il giorno prima con un argento nel doppio).

Né Moltrasio, né nessun altro per Elisa Mondelli e Ludovica Braglia (foto sopra): ormai il loro colore è l’azzurro. Sull’8+ federale ITA SOC hanno prima regolato gli equipaggi giunti da Francia, Germania e Gavirate.