CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

PM10 in rialzo in tutta la Lombardia, ma Como sta un po’ meglio

Più informazioni su

“Deciso rialzo delle concentrazioni di PM10 in tutta la Lombardia: le condizioni atmosferiche hanno contribuito notevolmente, favorendo l’accumulo e la formazione del particolato che ha raggiunto valori intorno al triplo consentito in molti capoluoghi  lombardi”, informa Bruno Simini, presidente di ARPA Lombardia. “Per l’undicesimo giorno consecutivo, la gran parte delle  stazioni della nostra rete di monitoraggio  ha registrato superamenti significativi del limite  di 50 µg/m³ . Questa mattina – conclude – sembra  che il previsto ingresso di correnti in quota stia portando un po’ di vento  anche in pianura e, secondo le previsioni, la situazione dovrebbe migliorare gradualmente nelle prossime ore”.

 Ieri, 30 gennaio, a Milano si sono rilevati rispettivamente 136 µg/m³ nella stazione del Verziere , 123 µg/m³ in via Senato e 153 µg/m³ in via Pascal, che rappresenta il valore più elevato rilevato in città nel corso dell’anno.

Non particolarmente diversa la tendenza negli altri capoluoghi della regione, dove i massimi registrati sono stati pari a 172 µg/m³ a Monza, 170 a Bergamo µg/m³, 144 µg/m³  a Lodi e 146 µg/m³ a Brescia.

Concentrazioni significativamente elevate anche nella zona sud-orientale con 186 µg/m³ a Cremona , 187 µg/m³ a Mantova e nella zona del basso Bergamasco con un picco di 264 µg/m³ nella stazione di Osio, che rappresenta il valore più alto registrato ieri in Lombardia.

La situazione è, invece, relativamente migliore a Pavia con 89 µg/m³ e nella parte settentrionale della regione, con massimi di 94 µg/m³ a Como, 82 µg/m³ a Varese, 56 µg/m³ a Lecco. 

Sondrio è l’unico capoluogo con valori al di sotto del limite giornaliero con 48 µg/m³.

A Milano città i numeri di giorni di superamento complessivo dall’inizio dell’anno sono arrivati a 15, a Brescia città 14, a Bergamo città 14.

Più informazioni su