CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Pisa, attore comasco recita l’impiccagione e resta strangolato: in coma (FOTO)

Un attore non professionista di teatro sperimentale, Raphael Schumacher, ventisettenne di Brunate (foto sopra) e ospite in questi giorni a Pisa in casa di amici, si trova ricoverato, in condizioni molto gravi (è in coma), nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Cisanello (Pisa), in seguito a un dramma avvenuto durante una performance al Cinema Teatro Lux di piazza Santa Caterina a Pisa ieri sera. Su come siano andate le cose, al momento, non c’è chiarezza come conferma l’edizione online del quotidiano Tirreno: il cinema è sotto sequestro e indaga la polizia.
L’ALLARME DATO DA UNA SPETTATRICE-MEDICO

Secondo una prima ricostruzione – riportata dal quotidiano toscano –  l’attore, che fa parte dell’associazione di promozione eventi “The Thing”, stava recitando in una scena di impiccagione in un cortile esterno del teatro, ma qualcosa è andato storto, dopo aver posizionato la corda attorno a un fico con un cubo sopra il quale appoggiare i piedi. A dare l’allarme, intorno a mezzanotte e mezzo, è stata una spettatrice, neolaureata in medicina, che ha capito subito che quello davanti a lei non era un attore impegnato in una rappresentazione teatrale, bensì qualcosa di molto più grave. Il volto era coperto da una maschera, ma il corpo tremante non lasciava spazio a dubbi: il giovane era vivo, ma in una situazione di soffocamento. Ha dato l’allarme, ha adagiato il corpo a terra e ha chiamato il 118

DUE LE IPOTESI

Quando è scattato l’allarme nelle sale del teatro di Pisa si stavano svolgendo sei diversi spettacoli in altrettante sale di rappresentazione per un evento collettivo intitolato “Miraggi. Una notte al Lux “, che era iniziato alle 22.30 e sarebbe proseguito fino all’alba”. Il giovane, però, per rappresentare la scena dell’impiccagione, si trovava in un cortile esterno del teatro. Due le ipotesi attualmente al vaglio degli inquirenti: l’attore potrebbe aver deciso volontariamente di cercare di togliersi la vita, oppure potrebbe essere rimasto vittima di un tremendo incidente. Non escluso anche che la rappresentazione non rispettasse i requisiti previsti dalla legge. Altra verifica in corso.

(Nella foto del Tirrenoonline, il giovane attore di Brunate e l’ingresso del teatro di Pisa)