CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

VOLLEY MASCHILE A2 – Una bella Cassa Rurale non basta: passa ancora Sora (FOTO)

Cassa Rurale volley a2 – A distanza di pochi giorni dal quarto di finale di Coppa Italia, è ancora Cantù-Sora. Ci si aspetta una bella partita, e le aspettative non verranno deluse, con quattro set molto combattuti che finiscono con le due squadre molto vicine nel punteggio. Alla fine la spunta ancora la formazione di Sora: 1-3 il finale della gara di ieri sera al Parini

muro tiozzo e monguzzi

LA CRONACA
In avvio di primo set Sperandio al centro è scatenato: sono tre sue veloci e un suo muro su Krolis a portare la Globo avanti di 5 (2-7). Si prosegue con le due squadre che ribattono colpo su colpo, Cantù riesce a recuperare un break di svantaggio grazie a un ace di capitan Gerosa, e le squadre vanno al time-out tecnico separate da 4 punti (8-12). Al rientro in campo Hoogeldoorn va a segno in attacco e i punti che separano le due squadre tornano ad essere cinque. Giglioli approfitta di una ricezione sbagliata per siglare il +6, e Coach Della Rosa chiama time-out. Al rientro Tiozzo sbaglia un lungolinea per il +7 ospite. Due muri su Hoogeldoorn sembrano far riprendere la Libertas, ma è Mariano a interrompere la serie positiva con un attacco da posto 4. Si prosegue con nessuna delle due squadre che molla. Chiude un attacco di Mariano sul 18-25.

 

A inizio secondo set sono due pipe di Mariano a portare Sora sul +2 (3-1). La battuta di Rosso mette in difficoltà la ricezione canturina, la Globo allunga sul +4 (3-7), e Coach Della Rosa chiama time-out. La Libertas rientra in campo concentrata e, aiutata da un errore di formazione dei frusinati, si riavvicina (6-7). La parità arriva con un’invasione di seconda linea di Rosso, e un ace di capitan Gerosa porta al primo vantaggio canturino del match (10-9), costringendo Coach Soli a chiamare time-out. Al rientro Sora piazza un controbreak di 2 punti, e le squadre vanno al tempo tecnico sull’11-12. Due ace di Rosso spezzano l’equilibrio e portano Sora avanti di 3 (14-17). Coach Della Rosa chiama il suo secondo tempo discrezionale. Quattro punti consecutivi di uno scatenato Mariano e gli ospiti allungano (17-21). Cantù, però, non demorde e si riavvicina grazie a due errori di Fabroni e Mariano (21-23), con Coach Soli che usa il suo secondo tempo discrezionale. Al rientro in capo un muro di Tiozzo su Hoogendoorn e la Libertas si trova sul -1 (23-24). Un errore in attacco di Monguzzi consegna il set ai laziali con il minimo scarto.

attacco preti contro sora

Nel terzo set la tendenza si inverte, con Cantù a portasi subito sul +3 (5-2), e Coach Soli a chiamare per primo time-out. Al rientro in campo Sora si riavvicina, ma un ace di capitan Gerosa ricaccia indietro gli avversari (8-4). Si va al time-out tecnico con Cantù avanti di 5 approfittando di numerosi errori al servizio e in attacco degli avversari (12-7). Il vantaggio aumenta fino al +6 grazie a un muro di Robbiati sulla pipe di Mariano (14-8). La battuta jump float di Gerosa continua a mettere in difficoltà la ricezione frusinate. Ne approfitta al Libertas per portarsi sul +7 (18-11) con Coach Soli costretto a chiamare il suo secondo tempo discrezionale. La tendenza positiva per la Cassa Rurale continua, e il vantaggio aumenta fino al +9 (20-11). La Globo prova a recuperare qualche punto, ma ormai è tardi. Chiude un attacco mani out di Krolis sul 25-16.
Il quarto set inizia con il turno al servizio di Rosso che mette in difficoltà la ricezione canturina e Sora si porta sul +2 (1-3). Cantù reagisce subito e pareggia con una bella battuta di Krolis che non permette a Fabroni di ricostruire (3-3). Si prosegue punto a punto, con break e contro-break da entrambe le parti. È sempre il turno in battuta di Rosso a lasciare il segno: si va al time-out tecnico con gli ospiti avanti di 2 (10-12). Lo schiacciatore cuneese continua a picchiare dai 9 metri portando la sua squadra avanti di 4 (10-14, parziale di 0-5), con Coach Della Rosa costretto a chiamare time-out. Ma la Libertas torna sotto, aiutata da 2 errori frusinati e un bel muro di Robbiati sull’opposto mancino Hoogendoorn (13-14). A questo punto è Coach Soli a chiamare il suo primo tempo discrezionale. Un ace di Krolis e le squadre sono di nuovo pari (14-14). Il quindicesimo punto canturino viene contestato da Sora, e Rosso rimedia un cartellino giallo. Si prosegue ancora punto a punto. L’equilibrio viene spezzato da due muri di Tiozzo e Krolis rispettivamente su Hoogendoorn e Rosso (20-18), che costringono Coach Soli a chiamare il suo secondo time-out discrezionale. Festi, con un attacco e un muro su Tiozzo, riporta i suoi in parità (20-20). Un ace di Fabroni porta i laziali in vantaggio nel finale di set (21-23), e Coach Della Rosa chiama il suo secondo time-out. Chiude set e partita un ace di Fabroni (21-25).

 

IL COMMENTO DI DELLA ROSA

coach della rosa cassa rurale_250Così Massimo Della Rosa, coach di Cantù a fine partita:“Una partita combattuta, come è stata anche quella di 3 giorni fa a Sora. Loro sono una squadra molto buona, solida, con un grande potenziale in attacco, un palleggiatore che è difficilissimo da leggere e che spinge moltissimo la palla, e quindi è sempre difficoltoso affrontarli. Dovevamo migliorare la qualità del servizio, nel primo set abbiamo tenuto poco, nel secondo abbiamo cominciato a fare meglio, nel terzo set abbiamo battuto molto bene, e questo ha fatto girare gli equilibri. Il quarto set è stato combattuto punto a punto, avevamo anche il break di vantaggio ma poi è andata come andata. Non dobbiamo certo disperarci per sconfitte come questa, è tutta esperienza, individuale per i ragazzi e per la squadra per il proseguo del campionato.”