CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

IL VERDETTO – Como non ce la fa di nuovo: Pistoia la Capitale Italiana della Cultura 2017

Più informazioni su

centro di pistoiaUn’altra delusione per Como. Il Ministero poco fa ha proclamato la Capitale della Cultura per il 2017. Vittoria per Pistoia (foto in centro della bella città toscana). Seconda brutta notizia nel giro di pochi mesi per la nostra città, che aveva già visto sfumare la nomina lo scorso 28 ottobre, quando la vittoria per il 2016 è andata a Mantova.

Al termine della proclamazione il Ministro Franceschini ha ricordato che le città in corsa per l’assegnazione del titolo potranno ricandidarsi per la Capitale Italiana della Cultura 2018 che sarà eletta a gennaio 2017. Como può ritentarci dopo questo tentativo.

OGGI LA PROCLAMAZIONE DELLA CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA 2017. POCHE CHANCE PER COMO

Oggi, al termine dei lavori della Giuria di Selezione il presidente Marco Cammelli comunicherà al Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini quale delle nove città in lizza sarà designata Capitale Italiana della Cultura 2017. Como è candidata insieme a Aquileia, Ercolano, Parma, Pisa, Pistoia, Spoleto, Taranto e Terni. L’annuncio sarà dato alle 17.00 presso il Salone del Consiglio Nazionale del Mibact in via del Collegio Romano, 27. Sarà possibile seguirlo in streaming su MibactTv

capitale cultura azzurro-cornice.jpg_1010866001

Per Como una gara tutta in salita dopo che, lo scorso ottobre, Mantova è stata insignita del titolo per l’anno 2016. Sarà molto difficile che la Giuria scelga un’altra città lombarda, tuttavia c’è attesa in città specie tra chi ha lavorato per approntare il progetto di candidatura intitolato “Estro Armonico: le stagioni del lago” messo a punto con Brunate e Cernobbio che raccoglie alcuni eventi e rassegne già presenti nel calendario culturale, ma ri-organizzati in una suddivisione stagionale e portando l’accento sulla  valorizzazione della figura di Alessandro Volta e del Tempio Voltiano.

Qualunque sia l’esito della designazione odierna i promotori della candidatura tra cui la Fondazione Alessandro Volta, l’assessore alla Cultura di Como Luigi Cavadini e il SIndaco Mario Lucini non vogliono sentire parlare di delusione e promettono che in questo 2017 “daremo un assaggio del nostro progetto di Como fabbrica della creatività”

capitale cultura 2015sett16

un momento della presentazione di “Estro Armonico: le stagioni del lago”

L’iniziativa della selezione annuale della Capitale della Cultura Italiana è stata introdotta con la legge Art Bonus e mira a sostenere, incoraggiare e valorizzare l’autonoma capacità progettuale e attuativa delle città italiane nel campo della cultura, affinchè venga recepito in maniera sempre più diffusa il valore della leva culturale per la coesione sociale, l’integrazione senza conflitti, la conservazione delle identità, la creatività, l’innovazione, la crescita e lo sviluppo economico  e il benessere individuale e collettivo.

Più informazioni su