CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

PRESENTAZIONE – Abuso di alcool tra i giovani: nasce il progetto di prevenzione #FREE4LIFE

Al Sant’Anna nel corso dell’ultimo anno sono stati 240 gli accessi al pronto soccorso di minori che hanno abusato di alcolici. In particolare nel 2015 gli accessi a Cantù sono stati 50, al Sant’Anna 160 e Menaggio 30.  A Como, secondo gli ultimi dati della Asl, l’88,4% dei giovani studenti ha già sperimentato l’uso di alcolici. il 43,5% ha fatto uso per la prima volta tra i 13 e 14 anni. il 18,8% ha fatto uso per la prima volta tra gli 11 e i 12 anni. il 10,9% ha fatto uso per la prima volta prima dei 10 anni. Con il passaggio dalla preadolescenza all’adolescenza, si registra quindi un netto aumento nell’assunzione di alcolici, con tutti i rischi correlati, che non sono costituiti soltanto dagli incidenti stradali, ma anche dal ricorso alla violenza.

Dati allarmanti emersi in occasione della presentazione del progetto #FREE4LIFE che ha come obiettivo l’educazione emotiva per la prevenzione di abuso di alcol negli adolescenti, dedicato ai ragazzi dagli 11 ai 14 anni, ai genitori e agli educatori della città e di tutta la provincia. “L’alcol è la prima causa di morte per i giovani europei e la media del primo contatto con gli alcolici a Como è di 12,2 anni – ha spiegato Alfredo Camminiti, primario della Pediatria del Sant’Antonio Abate di Cantù -. Un decesso su quattro, tra i ragazzi di età compresa tra i 15 e i 29 anni è dovuto al consumo di alcol. 55.000 giovani che consumano alcol muoiono infatti per incidenti stradali, intossicazioni acute, suicidi e omicidi. Il 46% degli incidenti stradali è legato al’uso dell’alcol”. Allarmante anche l’aumento di giovani ragazze che abusano di alcolici come ha sottolineato il primario della pediatria del Valduce, Daniele Lietti

Dati alla mano il pediatra ha condiviso così le sue preoccupazioni con il Roraty Club Como Baradello per realizzare un progetto di sensibilizzazzione, grazie anche alla collaborazione con la Cooperativa AttivaMente. “I dati sono davvero preoccupanti perchè i giovani non sembrano rendersi conto delle conseguenze, così come le famiglie della situazione – ha aggiunto Anna Veronelli, coordinatrice del progetto – ecco perchè ci è sembrato importante fare qualcosa in questo senso, coinvolgendo partner da sempre sensibili alle tematiche giovanili”.

Secondo l’Oms è possibile prevenire i comportamenti a rischio se si insegnano ai bambini e ragazzi le “Life Skills”, cioè le competenze socio -emotive per avere buone relazioni interpersonali ed essere in grado di affrontare problemi, pressioni e stress nella vita quotidiana. Ecco perchè gli esperti coinvolti nel progetto #FREE4LIFE hanno pensato che fosse opportuno formare gli adulti di riferimento (genitori e insegnanti). Il coinvolgimento delle famiglie nei programmi di prevenzione, inoltre, può essere di aiuto nello sviluppare capacità educative e nel favorire la comunicazione genitori-figli.

il progetto è promosso dal Rotary Club Como Baradello, coordinato da Anna Veronelli e organizzato dalla Cooperativa AttivaMente, in collaborazione con Teatro Sociale, La Feltrinelli di Como, Asf Autolinee, e con il patrocinio di Asst Lariana. Sarà articolato in due incontri serali a cura dei formatori del progetto, la psicopedagogista Valerie Moretti e il drammaturgo e counselor Jacopo Boschini, e in un laboratorio teatrale-espressivo di 8 incontri (coinvolgerà un gruppo di 30 ragazzi che a conclusione del percorso co-condurranno il secondo incontro serale con Boschini e Moretti).

Il primo incontro sarà martedì 16 febbraio, alle 20.45, al Teatro Sociale. Dal 9 marzo al 27 aprile il laboratorio in via Montelungo a Como (dalle 17.30 alle 19 al mercoledì), mentre la serata conclusiva è prevista per il 3 maggio, sempre al Sociale.

La partecipazione alle due serate è libera e gratuita fino a esaurimento posti. Per partecipare al laboratorio teatrale, completamente gratuito, è prevista l’iscrizione obbligatoria.

Per informazioni e iscrizioni: Coop. AttivaMente 031.6871771 – promozione@coopattivamente.it

www.coopattivamente.it