CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

VOLLEY MASCHILE A2 – Cantù ko al tie-break, il coach amaro:”Ora ci vuole maturità”

Più informazioni su

Torna con un punto e tanto rammarico dalla seconda trasferta consecutiva la Cassa Rurale Cantù di volley maschile A2. La sfida contro i pugliesi della Materdominivolley.it si chiude al tie-break dopo quasi due ore di gioco: 3-2 per i padroni di casa con i brianzoli ad un passo dal colpaccio, tutt’altro che demeritato.

I padroni di casa vengono da due sconfitte consecutive contro Club Italia e Reggio Emilia e mettono tanta grinta determinazione in questa terza giornata di ritorno contro la Libertas. Castellana Grotte non ha più l’ex canturino Tamburo come opposto, ma è comunque una squadra temibile in particolare in casa. La differenza in classifica viene subito colmata nelle prime due frazioni dalla voglia di vincere dei pugliesi. Anche sel primo set è Cantù avanti 14-16, prima di subire un parziale di 11-4 sul finale. Sulle ali del successo nel primo parziale la Materdominivolley.it vince anche il secondo set nettamente fino al 25-17 finale.

Siena cassa rurale cantù volley maschile

La Cassa Rurale nel terzo set fa però valere la maggiore caratura dei suoi giocatori. Le percentuali d’attacco che nei primi due parziali erano state deficitarie iniziano a salire. Gerosa fa girare tutte le sue bocche di fuoco, mentre dall’altra parte della rete la squadra di coach Fanizza si aggrappa al suo talento Tartaglione (top scorer del match con 24 punti). Cantù vince così il terzo e quarto parziale, con un momento di apnea proprio nel quarto, quando avanti 16-21 rischia di farsi raggiungere dagli avversari prima di chiudere 23-25.

La rimonta della squadra di coach Della Rosa non si completa purtroppo in un equilibratissimo tie-break. Cantù è avanti 2-5 e poi 3-6, ma subisce gli avversari fin al 10-9 per Castellana Grotta. Colpo di coda dell’asse Gerosa-Krolis fin quando sul 13-13 sono due episodi, entrambi a favore dei pugliesi, a decidere il match.

“Siamo partiti proprio male  – commenta il coach della Libertas Cassa Rurale Cantù, Massimo Della Rosa – con poca ricezione e scarse percentuali di attacco soprattutto nella fase di cambio palla. Castellana Grotte si è limitata a fare il suo per metà partita, il problema è che noi siamo stati a guardare. Attaccavamo male e difendevamo peggio. Poi la partita è fortunatamente girata, siamo arrivati sul 2-2 e abbiamo lasciato in Puglia un quinto set che potevano portare a casa. Credo che questa partita ci deve insegnare che se non ci si impegna al 100% non si vince su nessun campo. Alla fine non possiamo essere scontenti di tornare a casa con quattro punti da due trasferte, ma mi aspetto in questo girone di ritorno una prova di maturità dalla squadra e dobbiamo iniziare a dimostrare veramente chi siamo già domenica prossima contro Sora, squadra fortissima e che ci ha battuto nettamente all’andata”.

tiozzo a rete libertas

MATERDOMINIVOLLEY CASTELLANA GROTTE 3
LIBERTAS CASSA RURALE CANTU’  2
Parziali set: 25-20, 25-17, 21-25, 23-25, 15-13
Materdominivolley.it Castellana Grotta: Scopelliti 7, Tartaglione 24, Galaverna 19, Pedron 6, Bonetti 15, Giosa 10, G.Primavera (L), Nero (L2), A.Primavera. N.E.: Bulfon, Gargiulo, Latorre, De Serio, Ntotila. Allenatore: Vincenzo Fanizza. Assistente: Franco Castiglia
Libertas Cassa Rurale Cantù: Gerosa 1, Krolis 21, Monguzzi 13, Robbiati 4, Tiozzo 13, Preti 19, Butti (L), Cominetti, Groppi, Gaggini, Riva 2, Rudi (L2). N.E.: Mazza e Molteni. Allenatore: Massimo Della Rosa Assistente: Massimo Redaelli

 

Più informazioni su