CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

PerComo stronca Lucini e rilancia:”Pronti ad aiutare la città nel 2017″ (LE FOTO, I VIDEO)

Uno sguardo al passato, uno – inevitabile – al futuro marchiato primavera 2017, elezioni comunali di Como. Una stroncatura netta dell’operato di Mario Lucini e la sua giunta a partire dalle paratie, ma per proseguire con altre opere pubbliche tra cui Ticosa – richiesta all’amministrazione di rescindere il contratto con l’azienda che ha vinto l’appalto – e Villa Olmo. La lista PerComo, a tre anni e mezzo dall’elezione di Lucini sindaco, ha parlato questa mattina in comune a Como. Presenti i due rappresentanti storici del gruppo – Mario Molteni e Roberta Marzorati – e poi tanti amici e simpatizzanti che continuano a seguire e sostenere le battaglie politiche portate avanti. “Rigorosamente in opposizione” hanno precisato Molteni e la Marzorati visto che con Lucini e la sua maggioranza i rapporti non sono mai stati idilliaci.

MOLTENI E LE PARATIE

MARZORATI E PUNTO UNICO COTTURA E TICOSA

Critiche poi su altri temi: dalle periferie dimenticate al progetto per gli Ipovedenti, dai costi su Villa Olmo e il suo Orto batanico alle mostre, dalla vendita del patrimonio comunale alla ormai imminente ristrutturazione delle piazze di Como. “Questa amministrazione dice di non avere mai i soldi per fare nulla – ha detto ancora Molteni – anche se da Regione e Fondazione Cariplo hanno ricevuto quasi 127 milioni di euro. Ed è la giunta delle tasse aumentate”.

PERCOMO E IL FUTURO POLITICO, ELEZIONI 2017