CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

PARATIE E GUAI – Blitz della Finanza negli uffici del Comune e dall’ex sindaco (DETTAGLI)

paratieParatie e guai, è proprio il caso di dirlo. Dopo la clamorosa bocciature della procedura per la costruzione del cantiere del lungolago di Como da parte dell’Enac di Raffaele Cantone, ecco un nuovo colpo di scena. Questa mattina di buon ora sono scattate una serie di perquisizioni per poter acquisire documenti utili alle indagini  nelle abitazioni dell’ex sindaco di Como Stefano Bruni e di alcuni dirigenti, ma anche negli uffici tecnici comunali. Perquisizioni e documenti da acquisire su delega della Procura di Como che proprio dall’Ente di Cantone ha ricevuto queste contestazioni su come sono stati fatti gli appalti e l’iter del cantiere. Nessun altra informazione trapela al momento da questo blitz.

Le verifiche non riguarderebbero l’attuale sindaco Mario Lucini – che sabato ha annunciato l’intenzione di andare avanti anche dopo la bocciatura di Enac – ma il suo predecessore Bruni (foto sotto): il complesso e tormentato iter del cantiere delle paratie è iniziato proprio con lui alla guida della città.

brunistefano2