CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Lucini e le paratie (LA NOTA):”Problema non creato da noi: cerchiamo una soluzione subito”

Lucini e le paratie – Nessun passo indietro. Anzi, la determinazione di andare avanti anche dopo quella che per molti è una sonora bocciatura. “Rivendico con orgoglio la fatica e l’impegno di un percorso difficile che abbiamo fatto con Regione Lombardia e gli altri soggetti competenti a valutare le soluzioni proposte. La scelta fatta è stata motivata, lineare e condivisa con le forze politiche, economiche e sociali con tutta la città. Abbiamo considerato, sempre concordemente con Regione Lombardia, la rescissione del contratto un’ipotesi molto penalizzante per la città, che avrebbe fatto precipitare ogni certezza in merito ai tempi e ai costi. Più che la posizione di Anac, cui abbiamo sottoposto di nostra spontanea iniziativa d’accordo con Regione Lombardia una possibile soluzione ad un problema che non abbiamo creato noi, ho a cuore il futuro della nostra città e la chiusura definitiva di questa annosa questione”. Questo il commento rilasciato oggi dal sindaco di Como Mario Lucini dopo aver ricevuto la delibera di Anac sul cantiere del lungolago. “Stiamo analizzando punto per punto la delibera dell’Autorità – prosegue il primo cittadino – per capire le strade percorribili e procedere come sempre, previa condivisione con Regione Lombardia. Non dimentichiamo, infatti, che il Comune opera su delega regionale e che la stessa Regione ha finanziato buona parte dell’opera. L’obiettivo nostro rimane quello di restituire il più presto possibile il lungolago ai cittadini e continueremo ad impegnarci per questo”.